Papa Francesco e l'abbraccio ad AISM

Un incontro emozionante per concludere i festeggiamenti dei 50 anni dell'Associazione. Qualche giorno fa, infatti, una delegazione di persone con SM ha incontrato il Pontefice

«Papa Francesco si è avvicinato e ci siamo salutati faccia a faccia», sono le parole emozionate della Presidente AISM Angela Martino. Al termine dell’udienza papale, che si è svolta nella Sala Nervi di Piazza San Pietro qualche giorno fa, è difficile descrivere lucidamente il sentimento dentro di sé. A partecipare sono state 150 persone, in rappresentanza di tutta l'Associazione, e il messaggio del Pontefice per i giovani è stato pieno d'amore: «Voi siete forti, siete coraggiosi, andate sempre avanti, vivete una vita piena». Insomma, il modo migliore per concludere le celebrazioni di questo cinquantesimo anno di vita di AISM

Sono state davvero tante le persone con SM che si sono strette all'abbraccio di Papa Francesco. Da ogni parte d'Italia e da tante sezioni AISM. Non poteva mancare il Presidente FISM Mario Alberto Battaglia. Il Pontefice è stato poi omaggiato con il francobollo serigrafato dedicato ai 50 anni dell’Associazione, come racconta Angela Marino: «Gli ho spiegato quanto ricche di significato siano le conquiste ottenute dall’Associazione delle persone con SM in questi cinque decenni. Poi, visto che lui aveva parlato di desideri nella sua catechesi, gli ho detto che avevo anche io due desideri. Gli ho chiesto un ricordo speciale, da parte sua, per tutti i giovani cui viene diagnosticata la sclerosi multipla. E lui mi ha assicurato che si ricorderà di tutti. […] E il secondo desiderio era… ricevere un abbraccio da lui per tutte le persone con sclerosi multipla. Allora Papa Francesco si è chinato un po’ e ci siamo abbracciati, forte». 

 

Vai su WWW.SMUOVITI.AISM.IT 

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti