Coronavirus, l'Entella dà il via a una nuova raccolta fondi

© LAPRESSE

"Non smettiamo di donare", si legge sul sito del club di Gozzi, che assieme al Comitato Assistenza Malati Tigullio ha già speso più di 146.000 euro in apparecchiature mediche

CHIAVARI - L'Entella presieduta da Antonio Gozzi prosegue imperterrita al fianco di altre associazioni liguri a sostenere la ASL locale nella lotta al Coronavirus. Ecco il comunicato ufficiale dei biancocelesti: "Il Comitato Assistenza Malati Tigullio in collaborazione con l’Associazione Entella nel cuore ha già acquistato per la nostra ASL 4 uno strumento per la diagnosi veloce del coronavirus e n.6 respiratori per la rianimazione per un totale di Euro 146.500,00. Occorrono altri strumenti e attrezzature. Continueremo a confrontarci con la ASL 4 per conoscere le priorità. Iniziamo una raccolta fondi per acquistare 'Ciò che veramente serve'".

"Alla luce di questa nuova iniziativa, Entella nel cuore tiene a comunicare che la campagna di raccolta fondi online 'Un calcio al virus” sul sito gofundme.com terminerà tra qualche giorno e daremo dettagliato riscontro di quanto ricavato anche attraverso le donazioni ricevute sul conto corrente bancario. Da oggi iniziamo a sostenere questa nuova raccolta fondi, che abbiamo chiamato 'Compriamo ciò che serve' in collaborazione con il Comitato Assistenza Malati Tigullio.
Apriremo nelle prossime ore una nuova campagna online con il nuovo nome, e tutte le donazioni che riceveremo tramite quest’ultima, come pure sul nostro conto corrente bancario sia con questa nuova causale (compriamo ciò che serve) che con quella vecchia (calcio al virus) saranno versate sul conto del CAM aperto appositamente in collaborazione con Entella nel Cuore citato qui sopra. L'Entella nel cuore è lieta e onorata di collaborare in questa occasione con una realtà importante e radicata nella comunità locale come il CAM Tigullio, e vuole sottolineare l’importanza della collaborazione di tutti per il sostegno al nostro territorio. Non smettiamo di donare, stiamo sostenendo un bene che è di tutti noi!".

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti