Cosenza, Braglia: "Con l'Ascoli non sarà una partita facile"

© LAPRESSE

Il tecnico: "Guardando all’Ascoli non sarà certo una partita facile: sono partiti bene, poi hanno avuto un calo ma sono attrezzati per fare un campionato d’avanguardia"

COSENZA - "Dobbiamo ottenere il meglio da ogni gara, ragionando partita dopo partita. Penso che la squadra abbia lavorato bene in settimana ma il responso come sempre lo darà esclusivamente il campo. Non stiliamo tabelle, da quando sono qui a Cosenza non mi è mai capitato di farle". Così, in vista della gara con l'Ascoli, il tecnico del Cosenza, Piero Braglia: "La nostra è una squadra indubbiamente in crescita, io mi aspetto sempre qualcosa di importante da parte dei ragazzi perchè a mio avviso iniziano a denotare un ottimo stato di forma. Abbiamo regalato le prime partite di campionato, questo dicono i fatti. Ora dobbiamo recuperare, senza cercare alibi né attribuire le colpe a nessuno. Alla fine ci salveremo, perchè abbiamo dei valori e tanta qualità. Non voglio assolutamente fare polemica, è solo una constatazione. Sono contento dei ragazzi che ho disposizione perchè ci permetteranno di raggiungere l’obiettivo".

Ascoli, non sarà facile

"Guardando all’Ascoli non sarà certo una partita facile: sono partiti bene, poi hanno avuto un calo ma sono attrezzati per fare un campionato d’avanguardia. Andremo lì a giocarcela perchè siamo in condizioni di poterlo fare. Zanetti è un bravo allenatore, dovremo prepararci bene per affrontarli nel migliore dei modi. Pierini ha nelle corde grandi numeri, è elegante, bello a vedersi, il suo problema finora è solo mentale. Se riesce a metterci più fame e più cuore arriverà senz’altro in serie A”.

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti