Perugia-Pescara 3-1: doppio Iemmello firma il sorpasso in classifica su Zauri

© LAPRESSE

Doppietta dell'attaccante, un gol per tempo e gol dell'ex di Capone. Gli abruzzesi avevano riaperto la gara con il rigore di Machin

PERUGIA - Vittoria pesante quella del Perugia che, al "Curi" supera il Pescara 3-1 . Gli umbri partono a razzo, dominando e portandosi sul doppio vantaggio con il solito Iemmello, al 20', e col gol dell'ex di Capone (34'). Poi escono fuori gli ospiti, che accorciano con il rigore di Machin in chiusura di primo tempo. Nella ripresa chiude il penalty di Iemmello. Con questa vittoria gli umbri superano proprio gli abruzzesi in classifica, ora staccati di due punti.

CLASSIFICA SERIE B

Iemmello e Capone per gli umbri, accorcia Machin

Si comincia subito forte al "Curi": al 2' i padroni di casa reclamano un rigore per un tocco di mano in area di Masciangelo, giudicato involontario dall'arbitro, poi al 4' sono gli ospiti a divorare il gol del vantaggio con Galano, che spara alto a pochi passi dalla porta. Più freddo Iemmello che, al 20', porta avanti il Perugia, scaricando a rete dopo la sponda di Nicolussi, è 1-0. Al 29' è il Pescara a farsi pericoloso con Borrelli che, servito da Kastanos, trova il provvidenziale intervento di Nzita. Passano 5' e gli umbri raddoppiano. Rosi dalla fascia crossa al centro trovando Capone tutto solo in area: il numero 29 realizza il gol dell'ex che vale il 2-0. Gli abruzzesi non ci stanno e ci provano ancora con Galano, ma Sgarbi si immola e gli cancella il tiro. Quando sembra che si possa andare al riposo, il Pescara accorcia le distanze. Nzita stende Memushaj in area e l'arbitro concede il penalty: botta centrale di Machin che non lascia scampo a Vicario, è 2-1.

PERUGIA-PESCARA 3-1: NUMERI E STATISTICHE

Ancora Iemmello su rigore

Primo squillo ancora dei padroni di casa. Al 48' è Bonaiuto a calciare dalla distanza, Kastrati blocca senza problemi. Tre minuti dopo è il turno degli ospiti, con Borrelli che in spaccata non riesce ad impensierire Vicario. Al 68' è ancora Bonaiuto a seminare il panico sulla sinistra e servire Dragomir, abbattuto da Kastrati. L'arbitro indica il dischetto e Iemmello non si fa pregare, spiazzando il portiere per la doppieta che vale il 3-1. Il Pescara continua a premere per riaprire la gara e al 74' Memushaj calcia con potenza dalla distanza, ma il tiro è troppo centrale per impensierire Vicario. Il Perugia non soffre il possesso palla degli abruzzesi, al 90' ci prova ancora Iemmello (fuori di poco), poco dopo Memushaj, che sfiora il gol della speranza. Negli ultimi minuti gli umbri gestiscono il pallone fino al fischio finale, quello che certifica il sorpasso in classifica di Oddo su Zauri.

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti