Quell'entrata di Godin su Dybala scalda Juve-Inter

La Joya brilla anche con la nazionale argentina: un brutto intervento del difensore nerazzurro riaccende la sfida scudetto

Dal Derby d’Italia al Clasico del Rio de la Plata e di nuovo al Derby d’Italia, anche se giocato a distanza fino all’1 marzo, quando Juventus e Inter si ritroveranno all’Allianz Stadium. Del primo incrocio Paulo Dybala è stato uno dei protagonisti, sbloccando il risultato dopo 4 minuti con il suo primo gol stagionale in bianconero, a cui ne sono seguiti altri quattro nelle successive sette partite tra campionato e Champions, fino a quello decisivo di Juventus-Milan. Decisivo, visto il 2-2 finale, avrebbe potuto essere anche quello annullatogli lunedì sera a Tel Aviv in Argentina-Uruguay, per un tocco di mano che aveva preceduto la sua girata vincente. Un po’ di rammarico per la Joya, che trattandosi di un’amichevole ha però preferito portarsi via da Tel Aviv la fiducia generata dalla prestazione: «Siamo stati nettamente superiori. L’Uruguay ha tirato due volte e ha segnato due gol, il calcio è così. Abbiamo giocato una grande partita, tenuto la palla e cercato di entrare negli spazi perché si chiudevano molto. Siamo arrivati nel migliore dei modi all’inizio delle qualificazioni (quelle al Mondiale 2022, che in Sud America cominceranno a marzo, ndr)».

Bufera Godin-Dybala

Un carico di fiducia che Dybala si porta dietro in bianconero, per continuare a spingere la Juventus nella corsa parallela con l’Inter che sta caratterizzando il campionato. Rivalità che proprio lunedì sera a Tel Aviv si è intrecciata con quella tra Argentina e Uruguay: incrocio da cui non potevano che scaturire fiamme, divampate sul web italiano. A innescarle un’entrataccia di Diego Godin proprio su Dybala, con i tifosi juventini ad accusare il difensore uruguaiano dell’Inter di aver tentato di mettere fuori causa il rivale scudetto e quelli interisti a ricordare il grave infortunio (lesione ai tendini della caviglia sinistra) subito da Alexis Sanchez dopo un fallo di JuanCuadrado in Colombia-Cile del 13 ottobre (intervento falloso ma non cattivo, per quanto dall’esito grave, in cui peraltro il bianconero colpì la gamba destra del nerazzurro).

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti