Nicolato su Zaniolo e Kean: "Devono imparare dagli errori. Bisogna rispettare le regole"

Il ct dell'Under 21: "Devono fare un certo tipo di percorso, e capire che l'attività va svolta in un certo modo. Fare il calciatore non è solo avere qualità di gioco, ma fare un insieme di cose nel lavoro di gruppo"

TORINO - Paolo Nicolato ha bagnato il suo debutto sulla panchina della Nazionale Under 21 con uno splendido 4-0 contro la Moldavia. Il ct azzurro, promosso dopo il grande Mondiale con l'Under 20 in Polonia, ai microfoni di Radio anch'io sport, ha parlato di Zaniolo e Kean, le stelle più luminose nel firmamento degli azzurrini, chiamati da Mancini in Nazionale maggiore, ma rispediti in Under 21. Tornando sull'episodio che ha visto i due arrivare in ritardo agli allenamenti prima del match agli Europei di categoria contro il Belgio, Nicolato commenta così: "Sono due giocatori di talento con grandissime qualità, ma devono rispettare le regole e fare la riflessione giusta su qualche errore. Devono fare un certo tipo di percorso, e capire che l'attività va svolta in un certo modo. Sbagliare - continua Nicolato - non è un grande problema, semmai il problema è non imparare dagli errori. Fare il calciatore non è solo avere qualità di gioco, ma fare un insieme di cose nel lavoro di gruppo, con regole che non sono tante, ma vanno rispettate". Soffermandosi poi sul Zaniolo, Nicolato continua: "Può funzionare in qualsiasi ruolo, in qualsiasi zona del campo. L'abbiamo utilizzato in Nazionale in varie posizioni, le sue qualità sono di tale portata che può essere impiegato in qualsiasi parte". 

Articoli correlati

Caricamento...

Dalla home

Vai alla home

Commenti