Juve: Cuadrado e Matuidi felici per il gol, meno per il 2-2 con l'Atletico

Per il colombiano "bisogna migliorare, ma presto saremo al 100", il francese fa autocritica: "Dopo il 2-0 abbiamo smesso di giocare". Poi puntualizza: "Nessuno mi ha mai detto che sarei stato ceduto"

MADRID (Spagna) - "Sono contento per il gol, ma un po' triste per il risultato". Così Juan Cuadrado, esterno della Juventus, intervenuto a Sky nel dopo partita contro l'Atletico Madrid. "Ogni volta dobbiamo migliorare per essere una grande squadra, avere la testa sempre in tutti i momenti", ha aggiunto il colombiano autore del primo gol. "Ci sta l'arrabbiatura, perchè eravamo sul 2-0 e non siamo riusciti a mantenere il vantaggio. Peccato. Stiamo migliorando tantissimo e si vede - ha proseguito Cuadrado -. Stiamo cercando di sfruttare le nostre armi migliori per essere poi al 100% e fare le giocate con più qualità e concretezza in zona gol".

Matuidi: "Nessuno mi ha mai detto che non avrei fatto parte del progetto"

"Penso che abbiamo fatto una buona partita, nel secondo tempo abbiamo creato molte occasioni. Sfortunatamente dopo il secondo gol ci siamo fermati, dobbiamo migliorare. Siamo andati un po' in difficoltà", ha dichiarato invece Blaise Matuidi. "Dobbiamo lavorare per migliorare già da domani", ha aggiunto il francese ai microfoni di Sky. "Non mi avevano mai detto che non rientravo nel progetto tecnico della squadra, io ho sempre avuto un buon rapporto con tutti. Continuo a lavorare per dare il massimo, che poi alla fine è la cosa più importante", ha concluso l'autore del secondo gol bianconero.

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti