Malore Keita: dopo la notte in ospedale, è stato dimesso

© AFPS

Il centrocampista guineano, accasciatosi a terra durante la gara di Champions con il Napoli, ha lasciato il Cardarelli dopo una serie di controlli sanitari

TORINO - Allarme rientrato, dopo il grande spavento di ieri. Diaby Keita, il centrocampista del Liverpool che durante la gara di Champions League contro il Napoli si è accasciato a terra al 20' circa del primo tempo, rientrato negli spogliatoi in barella e trasferito prima all'ospedale San Paolo, poi al Cardarelli, dove ha subito tutta una serie di esami strumentali (che hanno escluso problemi al cuore) e trascorso la notte, è stato dimesso e potrà far ritorno in Inghilterra con i propri compagni di squadra. Il lieto annuncio lo riporta 'RadioKissKiss'. «Il paziente - ha spiegato Ciro Mauro della Utic, Unità di Terapia Intensiva Cardiologica del Cardarelli - ha fatto valutazioni in base alle quali ha ritenuto non necessario di essere trattenuto».

IL COMUNICATO DEL LIVERPOOL - "Liverpool Football Club conferma che Naby Keita è stato portato in ospedale a Napoli mercoledì sera durante il primo tempo della partita di Champions League con l'SSC Napoli. Il centrocampista ha iniziato la partita allo stadio San Paolo, ma è stato sostituito nei primi 20 minuti da Jordan Henderson dopo aver allertato lo staff medico della squadra per un mal di schiena. Keita è stato trasferito in un ospedale locale con il medico del club, dove - con l'accordo del centrocampista - ha subito una serie di controlli sanitari precauzionali per valutare le sue condizioni. Nessuna decisione è stata ancora presa riguardo la data delle dimissioni del 23enne, il Liverpool dovrebbe rimanere in Italia fino a giovedì mattina prima di tornare in Inghilterra", il comunicato della società inglese pubblicato sul proprio sito ufficiale ieri sera a mezzanotte circa.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home