Coronavirus, gli All Blacks rinunciano a metà stipendio

© ANSA

L'accordo annunciato da Nzr e Nuova Zelanda Rugby Players 'Association prevede un risparmio che si aggira sui 15 milioni di dollari

WELLINGTON (Nuova Zelanda) - Nzr e Nuova Zelanda Rugby Players 'Association annuncia la riduzione pari a metà stipendio per gli All Blacks a causa della crisi dovuta al Coronavirus. Dunque, quest'anno verrà trattenuto il 50% dei pagamenti previsti per gli All Blacks, i membri della squadra femminile e a 7 della Nuova Zelanda e i giocatori del Super Rugby. L'accordo comporta un risparmio intorno ai 15 milioni di dollari, ma se nel 2020 il rugby dovesse riprendere parte di questo denaro verrà riconsegnato.

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti