Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Mercedes Italia, Jelinek nuovo presidente

Vai alla versione integrale
©
Guerry lascia il posto dopo 14 mesi al dirigente ceco, già responsabile della filiale di Milano dal 2010 al 2015
 

La notizia era attesa da qualche giorno, l’annuncio è arrivato lunedì: cambia il presidente di Mercedes Benz Italia. Dopo appena 14 mesi - e una sede nuova - Marcel Guerry lascia la poltrona di responsabile della filiale italiana della Stella di Stoccarda, per cedere il posto (dal prossimo 1 ottobre) a Radek Jelinek che l’Italia la conosce molto bene dopo i sei anni (2010-2015) da CEO di Mercedes Benz Milano.

Un segnale importante, quello di affidare un mercato strategico come il nostro per Mercedes, a chi ne conosce tutti i segreti, comprese le persone. Perché la delicata fase di transizione che dal Diesel porterà progressivamente all’elettrico nei prossimi anni, merita un’attenzione particolare, come ha dimostrato l’avvicendamento in seno a smart Italia (da Tropea a Zaccaria) in un mercato che sta diventando sempre più complesso.

Guerry va ad affrontare nuove sfide professionali pare con uno dei concessionari partner di Mercedes a livello internazionale. Jelinek, classe 62, ceco di Brno, è entrato in Mercedes nel 1987 e dopo aver ricoperto vari ruoli in Germania, Argentina e Venezuela, oltre quello in Italia, era diventato CEO di Mercedes Benz Mexico. 

«Sono felice che Radek ritorni a far parte del nostro team nella regione europea - ha spiegato Marcus Breitschwerdt, responsabile di Stoccarda per l’Europa. Ancora una volta, durante la sua permanenza in Messico, ha dimostrato la sua grande professionalità e competenza manageriale, portando Mercedes-Benz al primo posto nel mercato premium e luxury. Porta con sé un’estesa conoscenza del mercato italiano e gli auguro il meglio per la sua nuova sfida».

Informativa
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. X