Moto3, il ritorno di Biaggi: «Presenza nel paddock? Farò come Rossi»

© Massimiliano Vitez/Ag. Aldo Live

Il sei volte campione del mondo è pronto al ritorno con il suo team, che debutterà nella prossima stagione in Moto3

ROMA - Il debutto nel Mondiale di Moto 3 si avvicina per il Max Racing Team, con il ritorno nel paddock di Max Biaggi. Un momento che sarà «adrenalina pura», ha spiegato il sei volte campione del mondo in un'intervista esclusiva al sito Crash.net. Occhi puntati sul diciannovenne pilota spagnolo Aròn Canet, atteso protagonista per la rincorsa al Mondiale. «Volevamo un pilota che ci desse delle opportunità, perché in Moto3 il pilota è fondamentale. - ha spiegato Biaggi - Sapevamo che Canet avrebbe cambiato squadra. Quindi abbiamo lavorato per portarlo da noi e ho chiesto a Peter Oettl (che affianca Biaggi nella gestione del team, ndr) di aiutarmi in questo percorso». La struttura dellla squadra è rimasta la stessa che ha lavorato sodo negli ultimi tre anni (Campionato italiano velocità 2017 e Campionato europeo velocità 2018), quanto alle emozioni e alle sensazioni che comporta questo ritorno, Biaggi ha spiegato: «Sono emozionato perché quando parti dalla categoria minore poi sogni sempre di arrivare più in alto. Finalmente tra qualche mese inizieremo i test. Il pilota è bravo ma ha bisogno di una buona squadra alle spalle, di una buona moto. Speriamo di essere la "novità" della prossima stagione, ma non voglio creare aspettative alte».

APRILIA PRIMO IMPEGNO - Biaggi continuerà, comunque, a salire in moto come ambasciatore di Aprilia. «Il mio ruolo principale è con l'Aprilia come ambasciatore - ha concluso - La mia priorità è stare con Aprilia per fare questo tipo di lavoro. L'altro è essere un proprietario di squadra, visto che ci ho messo la mia struttura, il mio team. Ma non dovrò essere al 100% con team quando gareggeremo. È un po' quello che fa anche Valentino Rossi, o che accade anche in altre squadre».


Tutto sul Motomondiale

Moto3: Canet con il team di Biaggi

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti