Toro, Izzo è guarito: che show. Pronto in coppa

© LAPRESSE

Si candida per la Fiorentina, vince la gara dei "gol impossibili" e poi balla negli spogliatoi

TORINO - La Befana non ha solo portato al Toro il caloroso abbraccio del proprio popolo, ma anche una buona notizia. Armando Izzo, costretto ad abbandonare il campo anzitempo nell'ultima sfida con la Lazio, ha svolto l'intera seduta di allenamento con i compagni, e appare pienamente recuperato. Il difensore campano è però andato oltre, mettendo in mostra un’ottima condizione fisica e mandando un visibilio gli oltre 700 tifosi presenti con una serie di inattese prodezze balistiche. A fine allenamento, infatti, attaccanti e centrocampisti si sono cimentati in una difficile gara di tiri da oltre 20 metri, con lo scopo di segnare nelle porte ridotte senza far toccare terra al pallone. Mentre i primi tentativi di Belotti, Iago e compagni non avevano buon esito, Izzo si inseriva nella contesa facendo saltare immediatamente il banco con una conclusione che gli è valsa l'ovazione dei tifosi. La risposta dei rivali non si è fatta attendere, con le reti di Zaza, Edera e degli altri concorrenti, ma l'ex genoano ha risposto colpo su colpo, sconfiggendo tutti i compagni, sino a Baselli con cui ha giocato e vinto la finale tra gli applausi di un pubblico sempre più divertito. Il trauma al ginocchio accusato a Roma sembra quindi alle spalle per Izzo, unico giocatore della rosa granata ad essere sempre schierato fra i titolari in campionato da Mazzarri, insieme a Nkoulou e a capitan Belotti. La sua striscia dovrà però interrompersi alla ripresa del campionato, poiché il cartellino giallo preso all'Olimpico lo costringerà a un turno di stop (era diffidato).

L'ex genoano potrà però esserci alla prima gara dell'anno, domenica: quando i granata affronteranno la Fiorentina al Grande Torino nella gara secca valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Vista l'importanza che la manifestazione ha per il Toro, si tratta di un recupero non da poco, che potrebbe permettere così a Mazzarri di affrontare i gigliati schierando la formazione titolare, per poter strappare il pass per i quarti di finale. Dove, salvo una nuova sorpresa firmata Entella, i granata dovrebbero vedersela con la Roma, nuovamente in gara secca e nuovamente su campo da sorteggiare.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti