Mazzarri, un'altra salita a Superga

© www.imagephotoagency.it

Il tecnico granata torna davanti alla lapide del Grande Torino

TORINO - In attesa di scoprire chi sarà l’arbitro del derby, Mazzarri è andato in chiesa, ma non è detto che le due circostanze siano strettamente collegate. WM è tornato in basilica, e ha pure ripreso a salire i tornanti della speranza e delle evocazioni. Un viandante del web, Salvo Torcivia, lo ha scoperto a Superga, si è fatto scattare una foto e l’ha pubblicata su Facebook. Mazzarri di nuovo lassù, come all’inizio del suo percorso di granatizzazione, all’alba di gennaio. E di nuovo con la stessa modalità della visita privata, senza pubblicità preventiva, poi però ugualmente finita in rete, a uso e consumo del mondo del Toro. Bella scoperta, in effetti, è stato scoprire Mazzarri nuovamente a Superga, nel suo tragitto intimo tra la lapide in memoria del Grande Torino e la basilica dello Juvarra. L’altra volta, la prima volta, ci andò in compagnia del figlio e di un collaboratore, e poi commentò a fatica giorni dopo, in conferenza stampa: «Quali emozioni io possa aver provato andando lassù lo potete immaginare da soli. Emozioni fortissime, ovviamente. Ma preferisco non parlarne, altrimenti potrebbe sembrare una sviolinata». Ci si può concedere questa riflessione, oggi: arriva il primo derby per Mazzarri e lui sale a Superga un po’ per capir meglio i tifosi, e un po’ pure se stesso.

Articoli correlati

Tutto Sport TV

Le nostre Rubriche

Live

Commenti

Dalla home

Vai alla home