Torino, Ansaldi che brutto colpo. E Obi resta nel limbo

© LaPresse

Probabile un mese di stop: tra 15 giorni nuovi esami. Niang migliora. Obi a rischio per la Lazio: affaticamento 

TORINO - Brutta storia. Come si temeva, Ansaldi si dovrà fermare e anche a lungo, adesso. Diciamo un mese, mal contato. Realisticamente, è questa la prognosi che si può indicare per il terzino di spinta granata, il migliore stantuffo del Toro, oltretutto così versatile da poter essere impiegato tanto a destra quanto a sinistra. Ma il guaio comparso a inizio partita contro l’Atalanta obbliga tutti a tirare una riga, adesso. Mihajlovic per primo: il quale, oltretutto, convive anche con un Barreca post-pubalgico e non ancora all’altezza, vedi l’errore grave commesso in occasione del gol segnato proprio dai bergamaschi. Un Barreca fin qui perduto complessivamente per due mesi, tra illusioni e ricadute. Ma torniamo ad Ansaldi. Gli esami strumentali «hanno evidenziato una lesione mio-tendinea al retto femorale distale della coscia destra. Previsti nuovi accertamenti tra due settimane», recita il bollettino ufficiale del Torino. E siccome in ballo c’è un muscolo particolarmente a rischio, quanto a possibili recidive, una lesione a cavallo tra 1° e 2° grado non può che obbligare lo staff medico ad andarci con i piedi di piombo, in attesa di valutare il livello intermedio di guarigione tra un paio di settimane. La questione, poi, si complica ulteriormente, giacché parliamo di un giocatore che, per sua sfortuna, conosce ciclicamente il peso degli infortuni muscolari: comparsi sia quando giocava nello Zenit, sia nel Genoa, sia nell’Inter, ma pure nel Toro, visto che siamo già al secondo ko di questo tipo (aveva dovuto saltare le gare contro Roma e Fiorentina). Ma adesso il guaio è ben più grave: se effettivamente non potrà tornare in campo prima di un mese, Ansaldi seguirà da... seduto le partite contro Lazio, Napoli, Roma in Coppa Italia, Spal e Genoa (30 dicembre), sperando di tornare contro il Bologna il 6 gennaio (poi seguirà la sosta: si ricomincerà il 21 contro il Sassuolo). Realisticamente, è questo, a oggi, lo scenario più probabile. E adesso passiamo a Obi.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Articoli correlati

Tutto Sport TV

Le nostre Rubriche

Commenti

Dalla home

Vai alla home