Napoli, Fabian Ruiz: «Scudetto ancora possibile, Ancelotti è un vincente»

© FOTO MOSCA

Il centrocampista spagnolo ha parlato della sua avventura in Italia: «Ho trovato un gruppo straordinario qui e in campionato può succedere di tutto...»

NAPOLI - Fabian Ruiz è uno dei protagonisti della prima parte di stagione del Napoli. Il centrocampista, arrivato in estate in Italia, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli soffermandosi su diversi argomenti: dall'ambientamento ad Ancelotti, dalla lotta scudetto agli obiettivi per il futuro.

SCUDETTO ED EUROPA LEAGUE - Il calciatore ex Betis Siviglia, alla prima avventura nel campionato di Serie A, ha dichiarato: "Se crediamo allo Scudetto? Nove punti di distacco sono tanti e la Juve è una squadra fortissima. Però nel calcio tutto può sempre accadere. Quello che ci interessa ora è cercare di vincere partita dopo partita. Europa League? Un traguardo che per noi sarebbe splendido. Ci teniamo tanto a fare strada e proveremo ad arrivare in fondo. Ci sono molte squadre competitive, ma abbiamo dimostrato di potercela giocare contro tutti". Poi, sul futuro: "Intanto sono già felice di essere al Napoli. Qui c'è una Società forte che mi ha voluto e che mi sta dando una grande mano. Poi sono in un gruppo fantastico con un allenatore vincente. Io all'anno nuovo chiedo di continuare così e magari di migliorare ancora perchè c'è sempre da crescere".

COMPAGNI E MISTER - "A Napoli sto bene, mi sento protagonista. Ho trovato un gruppo straordinario qui. All'inizio ero un tantino spaesato perchè non conoscevo la lingua, ma i ragazzi nello spogliatoio mi hanno adottato e in pochissimo tempo sono diventato uno di loro" sono le parole di Ruiz sull'ambientamento a Napoli. Il centrocampista, poi, su Ancelotti e posizione in campo: "Ruolo più avanzato? Sì, il mister mi sta dando grande fiducia. È un grande allenatore, ha vinto tanto. Rispetto a quando ero in Spagna mi trovo più spesso in fase offensiva nello schema della squadra. In ogni caso per me segnare non è fondamentale. Certamente mi piace poter andare a puntare la rete, ma ciò che conta è l'equilibrio della squadra".

NIENTE PIZZA - Fabian Ruiz, infine, ha svelato un particolare retroscena: "Di sera esco con Mertens che mi porta a conoscere Napoli, è un grande calciatore e una grande persona. Parlo ancora poco napoletano, ma c’è la parola “frà” che mi diverte molto. Fratm è Mertens, ma non mangio mai la pizza: non mi piace…”.

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti