Allegri: «Colpa mia, ho messo in difficoltà Emre Can»

© LAPRESSE

Il tecnico: «Bonucci? Ha una caviglia non messa bene ma ho Caceres e quindi abbiamo i centrali a disposizione, oltre a De Sciglio che può essere adattato»

ROMA - "Primo tempo sotto tono? La responsabilità è mia. Ho messo in difficoltà Emre Can perché non ha le geometrie e i tempi ora per giocare davanti alla difesa. Nel secondo tempo lì ho schierato Bentancur e Can, con più libertà, è andato meglio". Questa l'analisi di Massimiliano Allegri al termine di Lazio-Juventus 1-2, match della ventunesima giornata di Serie A. La Juventus non ha tentato nemmeno una conclusione nel primo tempo: "Dopo il 60' c'è stato disordine, abbiamo preso ripartenze e Immobile ha sbagliato la palla del 2-0 - ha aggiunto il tecnico bianconero ai microfoni di Sky Sport - Poi abbiamo preso la partita in mano e abbiamo ripreso a giocare. Gli innesti di Bernardeschi e Cancelo hanno dato ordine. Ma contro la Lazio non è mai stato facile vincere perché è una squadra fisica".

GLI ERRORI - Allegri poi ha analizzato gli errori principali commessi dalla sua squadra: "Dovevamo essere bravi ad allungarli correndo alle spalle dei loro quinti dando profondità. La loro pressione ci ha messo in difficoltà perché noi non siamo riusciti ad avere precisione nei passaggi. Forse è colpa dei magazzinieri che hanno dato tutte le maglie uguali", ha scherzato il tecnico bianconero. Che poi ha sottolineato: "Vincere la partita di stasera sarebbe stato un grande segnale e i ragazzi sono stati bravi a portare a casa i tre punti".

I SINGOLI - Allegri ha concluso con un commento sui singoli: "Szczesny? Sta giocando bene, sapevamo che è un grande portiere anche quando era dietro nelle gerarchie a Buffon. Ha personalità e attenzione nell'arco dei novanta minuti. Bonucci? Ha una caviglia non messa bene ma ho Caceres e quindi abbiamo i centrali a disposizione, oltre a De Sciglio che può essere adattato". (in collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti