Calciomercato, Juventus in missione per Emerson

© Getty Images

A Londra non si decide soltanto il destino di Higuain, ma anche quello del terzino: la società bianconera duella con l’Atletico Madrid

TORINO - L’accelerazione della trattativa per Gonzalo Higuain al Chelsea, si trascina dietro quella legata a Emerson Palmieri. Non tanto per le condizioni del trasferimento dell’attaccante a Londra quanto, piuttosto, per la possibilità di gestire in contemporanea le due operazioni. Il terzino potrebbe infatti essere inserito nel trasferimento di Higuain: il Chelsea non pagherebbe 9 milioni per il prestito immediato del centravanti e si arriverebbe piuttosto a uno scambio di prestiti, con Emerson Palmieri quale secondo nome da mettere sul piatto. Allo stesso modo la Juventus potrebbe invece scegliere i contanti per il Pipita e battere altre vie per il terzino. Perché un interprete nel ruolo interessa, come aveva detto Massimiliano Allegri nell’immediato dopopartita di Coppa Italia a Bologna. Era (è) la condizione per consentire a Leonardo Spinazzola di lasciare la maglia bianconera e dirigersi altrove, per giocare con continuità una volta rientrato a tempo pieno dopo la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Nella Juventus il terzino sinistro ha effettuato tutto l’iter della rieducazione, riproponendosi con la Primavera e debuttando in prima squadra sabato scorso al Dall’Ara.

SPINAZZOLA - Una buona prestazione, la sua, che ha evidenziato come Spinazzola abbia comunque bisogno di aumentare il minutaggio. Una possibilità che, in questo momento, in bianconero non ha. Ma, al tempo stesso, il laterale non può lasciare Torino, dopo la conta di Allegri sulle fasce. L’assenza per infortunio di Cuadrado toglie infatti al tecnico una risorsa importante, visto che il colombiano può arretrare il suo raggio d’azione fino alla difesa. Allegri ha il rientrante Cancelo e De Sciglio a destra e Alex Sandro e Spinazzola a sinistra. Ci fosse Cuadrado, potrebbe spostare uno tra Cancelo e De Sciglio sulla corsia mancina. Non essendoci il colombiano, almeno fino a fine marzo, ecco che la ricerca di un’alternativa sul mercato diventa importante, per consentire a Spinazzola di salutare e tornare con più partite nelle gambe.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti