Botte a un tassista: Bendtner in tribunale il 2 novembre

© AFPS

Il danese del Rosenborg, ex attaccante della Juventus, è accusato di aver fratturato la mascella al conducente di un taxi

COPENAGHEN - L'ex attaccante della Juventus, Nicklas Bendtner, comparirà in tribunale il 2 novembre per rispondere all'accusa di aggressione ai danni di un tassista di Copenaghen. Lo ha annunciato l'avvocato difensore del giocatore del Rosenborg, accusato di aver colpito a inizio settembre un tassista fratturandogli la mascella. Bendtner ha respinto le accuse, dichiarandosi innocente. Su Instagram intanto la sua fidanzata Philine Roepstorff, presente al momento dei fatti, lo ha difeso sostenendo che il giocatore ha agito per proteggerla. Una versione contestata dalla compagnia di taxi. Il tassista è inoltre accusato dalla coppia di aver lanciato «un oggetto» contro Bendtner e la fidanzata. L'attaccante ha rapidamente chiesto scusa al club e ai suoi tifosi, ma non alla sua presunta vittima. Nel 2013 l'ex Juve e Arsenal è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza.

Articoli correlati

Live

Commenti

Dalla home

Vai alla home