Juventus, chiuso il bilancio: rosso di 19,2 milioni

© @juventusfc

L’Assemblea ordinaria degli Azionisti è convocata per il prossimo 25 ottobre presso l’Allianz Stadium

TORINO – Il bilancio della Juventus per la stagione 2017/2018 chiude con una perdita di 19,2 milioni; ricavi a 504,7 milioni. Lo dicono i conti approvati oggi dal consiglio di amministrazione. Il fatturato, al netto delle operazioni di mercato, è rimasto sopra i 400 milioni di euro, dato considerato con soddisfazione dal club poiché nell'ultima stagione la Juventus si è fermata ai quarti della Champions League mentre l'anno precedente aveva giocato la finale. Il risultato operativo a -1,4 milioni.

SINTESI DEI RISULTATI – “L’esercizio 2017/2018 chiude con una perdita pari a € 19,2 milioni ed evidenzia una variazione negativa di € 61,8 milioni rispetto all’utile di € 42,6 milioni dell’esercizio precedente. 

Tale variazione negativa deriva principalmente da minori ricavi per € 58 milioni, maggiori ammortamenti e svalutazioni sui diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori per € 25 milioni, maggiori costi per servizi esterni per € 10,4 milioni, maggiori costi per acquisti materiali destinati alla vendita per € 3,2 milioni, maggiori ammortamenti di altre attività materiali e immateriali per € 2,6 milioni e maggiori altri oneri operativi per € 1,7 milioni; tali variazioni negative sono state parzialmente compensate da minori oneri da gestione diritti calciatori per € 30,4 milioni, da minori imposte per € 6,6 milioni e, infine, da minori costi per il personale tesserato (€ 2 milioni) e non tesserato (€ 0,8 milioni).

Il patrimonio netto al 30 giugno 2018 è pari a € 72 milioni, in diminuzione rispetto al saldo di € 93,8 milioni del 30 giugno 2017, per effetto della perdita dell’esercizio (€ -19,2 milioni) e della movimentazione della riserva da fair value su attività finanziarie (€ -2,5 milioni).

Al 30 giugno 2018 l’indebitamento finanziario netto ammonta a € 309,8 milioni ed evidenzia un incremento di € 147,3 milioni rispetto al dato di € 162,5 milioni del 30 giugno 2017 determinato dai flussi negativi della gestione operativa (€ -8 milioni), dagli esborsi legati alle Campagne Trasferimenti (€ -119,5 milioni netti), dagli investimenti in altre immobilizzazioni e partecipazioni (€ -13,2 milioni netti) e dai flussi delle attività finanziarie (€ -6,6 milioni).

Al 30 giugno 2018 la Società dispone di linee di credito bancarie per € 502,5 milioni, di cui € 226,1 milioni revocabili, utilizzate per complessivi € 332,3 milioni, di cui € 40,1 milioni per fideiussioni rilasciate a favore di terzi, € 116,4 milioni per finanziamenti, € 15,7 milioni per scoperti di cassa e € 160,1 milioni per anticipazioni su contratti e crediti commerciali A fronte di tali utilizzi, la Società al 30 giugno 2018 disponeva di liquidità per € 15,3 milioni depositata su vari conti correnti”.

Juventus, chiuso il bilancio: rosso di 19,2 milioni

CAMPAGNA TRASFERIMENTI 2017/2018 - "Le operazioni perfezionate nella Campagna Trasferimenti 2017/2018, svoltasi come di consueto nelle fasi estiva ed invernale, hanno comportato complessivamente un aumento del capitale investito di € 136,8 milioni derivante da acquisizioni ed incrementi per € 157,9 milioni e cessioni per € 21,1 milioni (valore contabile netto dei diritti ceduti).
 
Le plusvalenze nette generate dalle cessioni ammontano a € 93,8 milioni.
 
L’impegno finanziario netto complessivo, ripartito in quattro esercizi, è pari a € 41,3 milioni, inclusi gli oneri accessori nonché gli oneri e i proventi finanziari impliciti su incassi e pagamenti dilazionati
". 

Articoli correlati

Live

Commenti

Dalla home

Vai alla home