Juventus, Alex Sandro: «A Cristiano Ronaldo piace aiutare ed essere aiutato»

© Juventus FC via Getty Images

Dal ritiro della sua Nazionale, il terzino brasiliano elogia l'ex Real Madrid: «È disposto a capire come lavora la squadra e come giocano i compagni»

TORINO - «Penso che Cristiano Ronaldo sia un giocatore di grande talento. Dovunque giochi, i suoi compagni imparano da lui». È questa l'idea che Alex Sandro si è fatta del suo nuovo compagno di squadra alla Juventus in questo primo scorcio di stagione. «Dopo aver passato anche solo un breve periodo con Cristiano, si nota come sia una persona che aiuta e a cui piace essere aiutato. È disposto a capire come lavora la squadra e come giocano i compagni». Escluso da Tite dai 23 per la Russia ma questo mi ha rafforzato, ora mi sento più pronto»), Alex Sandro ritiene però di essersi guadagnato da solo il ritorno in verdeoro: "Non c'è correlazione fra il fatto che Ronaldo giochi alla Juve e la mia presenza qui col Brasile. Quello che mi ha portato qui è solamente un ottimo lavoro con il club e la Nazionale. Sicuramente ora che Ronaldo è alla Juve, il mondo pone molta attenzione alle nostre partite. Ma non è stato lui a portarmi al Brasile». 

Chiamato a confrontare CR7 con Neymar, per l'esterno bianconero «non si possono fare paragoni ma sono entrambi giocatori che fanno la differenza. Per me è molto bello poter giocare con entrambi. Neymar è più giovane, lo conosco dai tempi del Santos, è bello vedere come è cresciuto, che giocatore è diventato, e può ancora migliorare molto. Cristiano lavora tantissimo, ne avevo sempre sentito parlare e vivendo con lui la quotidianità degli allenamenti posso dire che è incredibile. Mi sento un privilegiato, tutto quello che fa, lo fa con grandissima concentrazione - aggiunge Alex Sandro - Anche Neymar è il primo ad arrivare agli allenamenti e l'ultimo ad andare via, sono calciatori che ricercano l'eccellenza». (In collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Live

Commenti

Dalla home

Vai alla home