Mandragora-Genoa: è il giorno decisivo

© www.imagephotoagency.it

Il centrocampista viene valutato 15 milioni, la Juventus si tiene il diritto di riacquisto

GENOVA - Un mercoledì da leoni per la dirigenza rossoblù, che è pronta a sferrare l'ultimo assalto alla Juventus per regalare a Davide Ballardini almeno uno, se non entrambi, tra Rolando Mandragora e Stefano Sturaro. Oggi le due dirigenze si incontreranno e la trattativa, iniziata da tempo con il passaggio di Mattia Perin in bianconero, dovrebbe riuscire a concludersi. Dei due è Mandragora l'indiziato numero uno a vestire la prossima stagione la maglia del Genoa. Proprio quella squadra che lo scoprì e che lo lancio nel grande calcio in un'epica sfida con la Juventus ad appena 17 anni, quando annullò Paul Pogba guadagnadosi tutti i riflettori, in primis proprio quelli della Vecchia Signora, che poi lo acquistò. Lo stesso presidente Enrico Preziosi non ha nascosto l'interesse: «Ci piace e ci interessa, ne parleremo con la Juve». Mandragora, cresciuto nel settore giovanile del Genoa, tornerebbe a titolo definitivo per una cifra intorno ai 15 milioni. Ma la Juventus, che non ha nessuna intenzione di lasciarselo scappare, sarebbe pronta a inserire nell’operazione la “recompra”, per poter poi riprenderlo. Un’operazione che farebbe felici tutti i soggetti in causa.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Articoli correlati

Tutto Sport TV

Le nostre Rubriche

Commenti

Dalla home

Vai alla home