Il Toro saluta i tifosi: vittoria! La Spal adesso è nei guai

© Getty Images

Belotti e De Silvestri nella ripresa replicano alla rete di Grassi nel primo tempo. I ferraresi si giocheranno la salvezza tra una settimana contro la Sampdoria

TORINO - Il Toro torna a vincere, all’ultima uscita in casa prima della trasferta a Genoa, e inguaia la Spal, che ora si giocherà la salvezza contro la Sampdoria, a Ferrara, aspettando anche di conoscere i risultati delle concorrenti dirette, tra una settimana. I granata chiudono dunque tra gli applausi: 2 a 1, con rimonta nella ripresa (gol di Belotti e De Silvestri, dopo il vantaggio nel primo tempo di Grassi). Pro memoria: il Toro torna a vincere dopo 5 partite senza successi (2 sconfitte e 3 pareggi: l’ultima vittoria risaliva alla gara contro l’Inter l’8 aprile, mentre Belotti non segnava dalla gara precedente col Crotone). E adesso veniamo ai dettagli più significativi della partita.

LE FORMAZIONI - Come preannunciato, Mazzarri schiera tutti i titolarissimi a disposizione. Torna al 3-4-1-2, dunque, dopo il produttivo 3-5-1-1 di Napoli. Belotti di nuovo titolare, con Iago e Ljajic. Semplici invece schiera il canonico 3-5-2, che diventa subito 5-3-2 in fase difensiva, con Salamon play difensivo, Everton Luiz regista e davanti Paloschi e Antenucci, quest’ultimo più libero anche di arretrare per impostare l’azione; a destra Schiavon al posto di Lazzari, infortunato: l’esterno che piace al Toro. La cronaca, ora.  

FISCHI AL 45’ - Il primo tempo finirà con i fischi di mezzo stadio, sull’1 a 0 per la Spal. Andata in vantaggio con Grassi al 22’: inserimento centrale sul passaggio di Antenucci, il filtro granata sulla mediana e nel cuore della difesa si apre come il Mar Rosso, e il centrocampista spallino fa secco Sirigu, anche lui non eccelso nei tempi di reazione, con un diagonale angolatissimo. I ferraresi (pericolosi ancora con Grassi al 38’, ma stavolta il portiere devia la nuova conclusione da lontano) sono arrivati al gol dopo una gestione accorta degli spazi, concedendo poco ai granata, e cercando di continuo una ripartenza letale. Un atteggiamento tattico e caratteriale che si è visto anche dopo il gol.

Articoli correlati

Tutto Sport TV

Le nostre Rubriche

Live

Commenti

Dalla home

Vai alla home