Il cigno nero

© Getty Images

Pillole di beting

Le scommesse e il ruolo del tempo. Per capire come essere scommettitori migliori nell’arco di un tempo più lungo di una sola giocata, scomodiamo N.N. Taleb, - losofo, saggista, matematico, che ha coniato la teoria del “Cigno Nero”.

Due, gli assunti fondamentali di Taleb: è molto difficile valutare la probabilità di eventi molto rari; esistono pregiudizi psicologici che rendono la gente cieca rispetto al ruolo degli eventi rari a forte impatto.

Insomma, esistono eventi così diradati nel tempo che per le persone non possono realizzarsi e, quindi, non hanno quota. Ebbene, la probabilità stimata che questi eventi accadano è sbagliata rispetto a quella reale.

Taleb analizza il comportamento dei giocatori di borsa e scopre che i trader conseguono piccole vincite ripetute e ravvicinate nel tempo, per poi subire grosse e improvvise perdite che azzerano gli utili e che li portano ad indebitarsi: degli eventi rari si perde memoria più frequentemente. La trappola del “cigno nero” è molto più presente di quanto venga percepito.

Partecipa gratis al concorso SFIDA MONDIALE
e vinci fantastici premi!

Articoli correlati

Tutto Sport TV

Le nostre Rubriche

Live

Commenti

Dalla home

Vai alla home