Under 21, Di Biagio: «Cutrone ha una grande dote: sfrutta anche i secondi»

Il ct degli Azzurrini elogia l'attaccante del Milan, poi sugli Europei di categoria: «Girone complicato, ma ci faremo trovare pronti»

TORINO - «Non è semplice, ma penso che non lo sia neanche per le nostre avversarie, è un girone bello, difficile, con una formula particolare visto che passa solo la prima, è complicato ma ci faremo trovare pronti». Così il tecnico dell'Under 21, Gigi Di Biagio, ai microfoni di Sky Sport 24 sul sorteggio che ha messo gli azzurrini di fronte a Spagna, Polonia Belgio nel girone della fase finale degli Europei Under 21 in programma dal 16 al 30 giugno 2019 in Italia San Marino. Tra i protagonisti potrebbe esserci Cutrone. «Ha una grandissima dote, quella di sfruttare anche i secondi, quando va in campo utilizza tutto il tempo possibile per mettere in difficoltà l'allenatore, è così dall'Under 15 e sapevamo che avrebbe combinato qualcosa di buono, ora sta esagerando ma va bene così», scherza Di Biagio che poi si sofferma sul gioiello della Roma, Nicolò Zaniolo. «Ieri contro il Genoa ha cambiato tre ruoli nella stessa gara, ha dato una disponibilità incredibile, ha fatto molto bene, è il prototipo del giocatore moderno». Una battuta anche sul sorteggio di Champions che ha messo la sua ex squadra, la Roma, di fronte al Porto di Sergio Conceiçao. «Direi che è stato un buon sorteggio, ma non si deve dimenticare che il Porto da tanti anni fa la Champions League - spiega l'ex centrocampista di Roma e Inter -. Ho giocato sia con Eusebio che con Sergio, sono due amici, ma per me sarà scontato tifare per la Roma. In queste situazioni è difficile parlare di sorteggio positivo, ma penso sia andata bene». (In collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti