Mancini, sogno Nazionale: «Vorrei vincere Europei e Mondiali di fila»

© Marco Canoniero

Il ct insieme a Milena Bertolini, commissario tecnico delle azzurre, in un'intervista doppia sul sito della Figc: «Il mio esordio con l'Italia è un ricordo straordinario»

TORINO - «Il sogno da quando sono diventato ct? Vincere Europei Mondiali consecutivamente»Roberto Mancini, in un'intervista doppia con Milena Bertolini, ct delle azzurre, sul sito della Figc non fa mistero delle proprie ambizioni. Guidare la Nazionale «vuol dire rappresentare una nazione di ct», confessa il tecnico jesino, che ha fra i suoi maestri Boskov ed Eriksson e per il quale l'esordio sulla panchina azzurra «è un ricordo straordinario: è stato un grande onore debuttare da ct della Nazionale». La vittoria più bella è quella che deve arrivare: «spero nel 2020», il riferimento agli Europei, ma di amarezze il Mancio non ne ha mai vissute perché «nel calcio si può vincere o perdere ma far parte di questo mondo è la cosa più bella che ci possa essere». La sua è una Nazionale tecnica e se per il futuro non esclude di guidare anche quella femminile - «sarebbe una bella esperienza» -, per il presente fa i complimenti alla collega «per la capacità e la sensibilità che ha nel lavorare con le sue atlete. Essere riuscita a riportare la Nazionale ai Mondiali dopo tanti anni è una cosa importante e straordinaria, sta facendo un lavoro eccezionale e anche se ci vorrà un po' di tempo, avrà grandi successi».

(In collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti