Jorginho accende Italia-Argentina, in attesa di Juventus-Napoli: «Higuain? Nel calcio si viene e si va»

© Getty Images

Il regista azzurro pronto a sfidare venerdì in amichevole il centravanti bianconero, suo ex compagno alle pendici del Vesuvio: «A volte si rimane in contatto, altre no»

FIRENZE - Ha preferito l'azzurro al verdeoro e la scelta, con il senno del poi, potrebbe causare qualche pentimento visto che ora potrebbe partecipare ai Mondiali con il Brasile del ct Tite, che non ha mai nascosto di apprezzarlo. Ma Jorginho ha scelto l'Italia e non si dice pentito. «L'Italia è il Paese che mi ha accolto benissimo e mi ha permesso di realizzare il sogno di diventare calciatore - ha spiegato il centrocampista del Napoli dal ritiro di Coverciano -. Le voci di una possibile chiamata del Brasile erano circolate perché non arrivava quella azzurra ma io ho sempre voluto questa maglia e sono orgoglioso della scelta fatta». Adesso l'obiettivo suo e dei compagni è rilanciare la nazionale a partire dall'amichevole di venerdì con l'Argentina di Messi e Higuain, quest'ultimo suo ex compagno a Napoli e oggi avversario nella corsa scudetto tra la Juve e i partenopei. «In che rapporti sono rimasto con Gonzalo? Nel calcio si va e si viene, a volte si rimane in contatto, altre volte no. Venerdì ci vedremo ancora da avversari, comunque i buoni rapporti - ha concluso diplomaticamente Jorginho - rimangono sempre».

Juventus, Higuain a Dybala: «Dammi retta e diventerai un "crack"»

Articoli correlati

Tutto Sport TV

Le nostre Rubriche

Live

Commenti

Dalla home

Vai alla home