Coppa Italia Fiorentina, Pioli: «La vittoria è il giusto premio per il lavoro dei ragazzi»

Il tecnico: «Abbiamo sofferto quando serviva e colpito al punto giusto. Bella iniezione di fiducia»

TORINO - "Soddisfatto per questa vittoria importante contro un avversario molto forte" Queste le prime parole di Stefano Pioli, ai microfoni di Rai Sport, dopo la vittoria con il Torino che regala i quarti di finale alla sua Fiorentina. Il tecnico prosegue: "Nella ripresa abbiamo sofferto solo le palle inattive, il Toro non ha creato tante occasioni da gol. Tanti duelli, partita fisica, ma noi abbiamo messo il carattere. Hanno sofferto quando si doveva soffrire e colpito al momento giusto. L'esordio di Muriel? Non è stata una partita facile per lui e per gli altri attaccanti, loro pressavano forte - ammette Pioli -. 4-3-2-1? Abbiamo tante soluzioni e vedremo di partita in partita. Tridente? Ho tanti giocatori a disposizione in attacco, Muriel può fare tutto e si può anche giocare a tre davanti, ma stando sempre attenti all'equilibrio. Mi piace variare e non dare riferimenti agli allenatori avversari. Ben vengano le prestazioni degli attaccanti di oggiSimeone? È entrato alla grande e tutti dovrebbero fare così. Prospettiva in campionato? Migliorare quanto fatto nell'andata, abbiamo davanti Torino, Atalanta e Sampdoria, squadre molto forti e con gli stessi obbiettivi. Serve un girone di ritorno ottimo, la squadra ha la qualità per farlo ma gli avversari sono tutti difficili. I ragazzi sono tornati dalle ferie con grande attenzione, questa vittoria è il giusto premio per loro. Obiang? Nome fatto dalla dirigenza, noi rimaniamo sulle nostre convinzioni. Se si può migliorare lo faremo, altrimenti non compreremo tanto per farlo. Acquisti per il quarto posto? L'obbiettivo ce lo abbiamo, ed è migliorare quanto fatto fino ad adesso, mi dispiace aver raccolto pochi punti, ne avremmo meritato qualcuno in più. Domenica avremo una partita difficile con la Sampdoria, ma la vittoria di oggi è una bella inizione di fiducia".

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti