Atletico Madrid sotto pressione, ma dall'infermeria arrivano buone notizie

© AFPS

Dopo Vitolo e Filipe Luis, anche Koke, Godin e Saúl dovrebbero tornare a sua disposizione nei prossimi giorni ed essere, quindi, arruolabili per il derby. Nulla da fare, invece, per Diego Costa e per Savic che, dalla loro, puntano comunque dritto verso un recupero in ottica Juventus

TORINO - L'Atlético Madrid ha scelto il peggior momento per perdere una partita. E non di certo perché la sconfitta per 1-0 rimediata domenica scorsa a Siviglia contro il Betis ha interrotto la striscia record, per il club, di 18 risultati utili consecutivi in campionato (i madrileni non cadevano in Liga dallo scorso 1 settembre). Prima o poi, del resto, sarebbe dovuto succedere.

CLASICO - Il Cholo, però, avrebbe sicuramente preferito avvicinarsi al derby in programma sabato prossimo allo stadio Wanda Metropolitano senza l'ulteriore pressione di non potersi permettere un passo falso. Visto che in ballo non c’è soltanto il rischio di incrementare ulteriormente il distacco dalla capolista Barcellona, bensì addirittura il rischio di incassare proprio il sorpasso merengue. Sono soltanto due, infatti, i punti di vantaggio rimasti ai colchoneros rispetto al Real Madrid di Santiago Solari che, espugnando il Metropolitano, potrebbe infierire un colpo molto doloroso al morale delle truppe di Diego Pablo Simeone. E già, perché i rojiblancos si ritroverebbero a dover preparare la prima delle due sfide in programma contro la Juventus (20 febbraio e 13 marzo) con un doppio rimpianto: non solo quello di aver sciupato l'occasione per riportarsi in scia al Barça capolista, ma anche di essersi fatti raggiungere e superare dall'eterno rivale che fino a sole poche settimane fa, sembrava agonizzante.

INFERMERIA - La buona notizia per il tecnico argentino arriva tuttavia dall’infermeria. Dopo Vitolo e Filipe Luis, infatti, anche Koke, Godin e Saúl dovrebbero tornare a sua disposizione nei prossimi giorni ed essere, quindi, arruolabili per il derby. Nulla da fare, invece, per Diego Costa e per Savic che, dalla loro, puntano comunque dritto verso un recupero in ottica Juve.

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti