Tacconi: «A Mourinho avrei dato un bel calcio in c…»

L’ex portiere della Juventus commenta il gesto del portoghese: «È stato provocato? A me sono arrivati insulti per 25 anni anche se ogni volta che giocavo contro il Napoli mi divertivo anche io…»

ROMA - "Lui è un provocatore, è fatto così. È stato provocato? A me sono arrivati insulti per venticinque anni... Ogni volta che giocavo contro il Napoli mi divertivo anche io a provocare. Avrei dato un bel calcio nel culo a Mourinho". Stefano Tacconi non ama fare giri di parole e ai microfoni di "Maracana'" su Rmc Sport dice la sua sul gesto del tecnico portoghese al termine di Juve-Manchester United. I bianconeri hanno dominato quasi tutta la gara, salvo addormentarsi nel finale facendosi rimontare. "Ieri sera c'è stata una debolezza mentale e fisica negli ultimi dieci minuti - l'analisi di Tacconi - Quando sono entrati Fellaini e Mata il Manchester United ha giocato più veloce della Juventus e sono arrivati i due gol. Io avrei messo un difensore, ma avrei giocato a cinque negli ultimi dieci minuti. Quando sull'1-0 i bianconeri hanno sbagliato l'ennesima palla gol a mio figlio ho pronosticato la rete dello United". Da ex portiere Tacconi tira le orecchie a Szczesny sulla rete del 2-1: "È una brutta palla che è rimbalzata davanti, o la blocchi o cerchi di buttarla più lontano. In quei momenti non sei neanche più lucidissimo. Io sarei andato come un kamikaze a prendermi quel pallone nella mischia. Una squadra che ha fatto sette occasioni da gol più di questo non poteva fare". (in collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home