Lorenzo Pellegrini: «Psg? Penso alla Roma. E col Torino sarà dura»

© LAPRESSE

L'ex Sassuolo, in un'intervista a Sky, ha parlato della partita contro i granata di sabato e sulle voci che lo vorrebbero la prossima estate al Paris Saint Germain dice: «Spengo la tv e vado a Trigoria ad allenarmi»

TORINO - Il centrocampista della Roma Lorenzo Pellegrini ha parlato in un’intervista a Sky della stagione in corso, del suo futuro e della sfida di sabato alle 15 all’Olimpico contro il Torino. Proprio sui granata ha detto: "Loro vorranno vincere la partita, sarà un match molto bello. Allo stesso modo noi vorremmo vincere, anche più di loro, e cercheremo di farlo in casa". I giallorossi in questa prima metà di stagione non si sono espressi al meglio, ma l’obiettivo stagionale - rientrare tra le prime quattro per giocare il prossimo anno la Champions League - è a soli due punti (la Lazio, al momento quarta, ha 32 punti). A proposito del piazzamento che varrebbe la Champions dice: "Non è a rischio, perché nonostante qualche difficoltà siamo ancora lì e io ho fiducia nella mia squadra e nei miei compagni. Sarebbe un'assurdità non arrivare tra le prime quattro. Siamo contenti di aver superato gli ottavi di finale di Coppa Italia".

SUL FUTURO - Nel ruolo di trequartista Di Francesco ha l’imbarazzo della scelta. Oltre che su Pellegrini, infatti, può contare anche su Pastore e il giovanissimo talento giallorosso che ha sorpreso tutti, Nicolò Zaniolo. "Io sono a disposizione del mister e posso fare anche il mediano, come fatto con l'Entella. Credo da trequartista di potermi esprimere al meglio, ma in questo momento per la mia squadra e i miei compagni farei anche il terzino. Da trequartista non devo pensare troppo agli aspetti tattici, mentre quando vengo impiegato da mediano devo fare da schermo davanti alla difesa. Ma va bene, mi abituerò anche a questo e sarò sempre a disposizione del mister". Sul suo possibile trasferimento a giugno al Paris Saint Germain per sostituire il partente Rabiot dice: "Spengo la tv e mi vado ad allenare a Trigoria"

CAPITANO DOPO DE ROSSI? - Pellegrini ha anche detto di essere rimasto impressionato da Modric nella partita di Champions contro il Real Madrid, "sa sempre prima quello che succede". Romano e romanista, sulla possibilità di indossare in futuro la fascia da capitano dei giallorossi dice: "Già rappresentare la propria città è un onore grande, già questa è una grande responsabilità. È normale che avere la fascia al braccio nella propria città è ancor più importante che averla da un'altra parte. Lavoro per continuare a crescere, insieme alla società e ai miei compagni". Tra un piazzamento tra le prime quattro, trionfare in Coppa Italia e un’altra semifinale di Champions Pellegrini non ha dubbi: "La semifinale di Champions, l'atmosfera e la gioia dei nostri tifosi nel vedere la Roma che gioca quella partita è un emozione grande, provando ad arrivare anche in finale".

Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti