Calciomercato Udinese, il ritorno in Italia di Okaka: «Contento di essere qui»

© Getty Images

Il neo bianconero: «Voglio dare il massimo per tornare ai miei livelli, ho già parlato con Nicola»

UDINE - "Come prima cosa ringrazio Pradè. Ho segnato gol importanti al Watford, ma è il passato, ora sono contento di essere qui". Queste le prime parole di Stefano Okaka, neo attaccante dell'Udinese, presentato ufficialmente in conferenza stampa. La punta prosegue: "In carriera ho avuto qualche difficoltà che avrei potuto gestire diversamente ammette -, ma sono momenti di una carriera. Ora sono contento di esser qui. Negli ultimi anni ho fatto buone stagioni, ora voglio dare il massimo per tornare ai miei livelli. L'anno scorso ho avuto un brutto infortunio, quest'anno ho faticato all'inizio. Un giocatore della mia stazza ha bisogno di giocare, vediamo cosa deciderà il mister. Con Nicola ho parlato. E' una persona schietta e affamata. Ho trovato una struttura incredibile, ci permetterà di lavorare al meglio. Siamo un gruppo giovane con talento, serve sostegno. Io mi sto inserendo, l'ultima parola spetta al campo, non vedo l'ora di poter dare una mano alla squadra per risalire. L'esperienza inglese? Mi ha dato molto, è stato bello e difficile. E ora non faccio calcoli, sono qui per cercare di dare una mano. Lasagna? Spero che potremo giocare insieme, ha talento e si completa con le mie caratteristiche. Sono qui anche perché ho sentito subito un amore da parte dell'Udinese che negli ultimi anni non avevo mai sentito. E non mi pongo obiettivi numerici, voglio solo giocare al mio livello. Penso solo alla squadra, tutti dobbiamo migliorarci". Uno dei suoi mentori, colui che l'ha voluto fortemente ad Udine, dopo Roma e Genova, è il Ds Pradè, che commenta: "Con l'arrivo di Stefano (Okaka, ndr) siamo a posto. Ma con lui non ci siamo praticamente mai lasciati. Nella vita i rapporti personali contano tanto, ma voglio sottolineare che non l'ho voluto solo io". Con questo acquisto il reparto offensivo dell'Udinese è più che folto e qualcuno dovrà partire: "Si, in attacco siamo in tanti e bisogna sfoltire - ammette il direttore sportivo -. Stiamo parlando con il Gremio per VizeuTeodorczyk? Rimarrà, è in netto miglioramento e vogliamo recuperarlo al più presto. Zukanovic? Stiamo valutando, domani avremo a disposizione Zeegelar, un altro elemento davvero interessante".




Articoli correlati

Dalla home

Vai alla home

Commenti