Bonucci in ginocchio dalla Juventus. Marotta: prima si tagli l'ingaggio e chieda scusa

© www.imagephotoagency.it

Il difensore ha detto a Gattuso che vuole vincere e andare via dal Milan. La nostalgia e l'effetto Ronaldo hanno fatto il resto

TORINO - Leonardo Bonucci vuole tornare alla Juventus. Tutto parte da qui, come ha anticipato in diretta Michele Criscitiello, lunedì sera alle 23 su Sportitalia. Il difensore l’ha fatto sapere al Milan e alla Juventus stessa e questo ha innescato una trattativa clamorosa che ha spiazzato milioni di tifosi. I due club hanno infatti iniziato a parlarne e hanno messo sul tavolo l’ipotesi di uno scambio con Gonzalo Higuain o, più per una volontà del Milan che della Juventus, con Mattia Caldara. Da ieri sera, i vertici dei due club trattano a oltranza a Milano e le possibilità di vedere realizzato lo scambio iniziano a prendere corpo, anche se i protagonisti stessi della trattativa invitano alla prudenza.

E intanto sono molti a chiedersi: come fa Leonardo Bonucci a tornare alla Juventus? Tutti si ricordano, infatti, l’addio burrascoso di dodici mesi fa esatti. Il difensore volle il trasferimento al Milan e lo ottenne. Una volta arrivato in rossonero si lasciò andare a dichiarazioni un po’ spaccone («Sono venuto per spostare gli equilibri») e a un atteggiamento che poco era piaciuto ai suoi ex tifosi. Infine quell’esultanza all’Allianz Stadium, quando aveva incornato il pallone del momentaneo 1-1, salvo poi perdere la sfida. Non si è fatto mancare niente, Bonucci, per diventare uno degli avversari più antipatici ai tifosi bianconeri, che ora sono prevedibilmente ostili nei suoi confronti. Tant’è che la dirigenza ha preso l’ipotesi del ritorno con le pinze.

Leggi l'articolo completo sull’edizione digitale

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home