Torino, altro blitz in Brasile per Verissimo

Il presidente del Santos cambia di nuovo le carte in tavola, per cercare di alimentare l’asta: «Ora voglio 15 milioni, 10 non bastano più». Petrachi vuole battere il Lione

TORINO - Il Toro non molla Verissimo. Anzi. È infatti in corso un nuovo blitz granata in Brasile per cercare di chiudere il discorso e smontare le ambizioni del Lione. Il club francese, infatti, è arrivato ad offrire 9 milioni, ma il giocatore ha fatto sapere di preferire il campionato italiano. Quindi il Toro (o, in seconda battuta, le altre pretendenti, che però sono dietro ai granata nelle trattative: Lazio, Udinese e Roma). Il Toro infatti si è mosso con largo anticipo rispetto a tutte le altre concorrenti e in queste ore ha un suo emissario in Brasile (come preannunciato alcuni giorni fa), dopo che Petrachi era già volato in Brasile un paio di settimane or sono (adesso si parla di Cavallo, braccio destro e uomo di fiducia del ds). L’obiettivo: dare un’accelerata definitiva alle trattative, anche se la situazione resta complicata. Oggi, comunque, è una giornata importante perché, tra le altre cose, è in programma anche una riunione del direttivo del Santos: si discuterà anche del futuro di Verissimo, una delle grandi risorse finanziarie dei paulisti per sistemare il proprio traballante bilancio.

IL TORO HA OFFERTO 7 MILIONI PIÙ 2 DI BONUS - Ma la situazione resta molto complicata. José Carlos Peres, il presidente del Santos, nelle ultime ore ha rilasciato un’intervista e cambiato di nuovo le carte in tavola.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Articoli correlati

Tutto Sport TV

Le nostre Rubriche

Live

Commenti

Dalla home

Vai alla home