Messi: «Griezmann? Non è una priorità, ma sarei felice»

© Getty Images

Il fuoriclasse del Barça si confessa a ‘Sport’: «Per vincere la Champions servono i giocatori migliori. Zidane? Avrà avuto le sue ragioni»

TORINO - «Abbiamo fatto un grande anno con il doblete. È vero che il sogno di tutti è la Champions per ciò che significa vincerla. Ma non c'è bisogno di sminuire la stagione che abbiamo fatto». A pochi giorni dall'inizio del Mondiale che lo vedrà impegnato con l'Argentina, Leo Messi si è confessato in un'intervista a 'Sport'. Un'occasione per fare anche un bilancio della stagione, che ha visto i blaugrana trionfare in Liga e Coppa del Re ed uscire dalla Champions nei quarti per mano della Roma. «Vincere la Liga e vincere la Champions sono cose diverse. L'anno del Barça è stato spettacolare. In tutto l'anno abbiamo perso tre partite, ma abbiamo avuto la sfortuna di uscire fuori dalla Champions. Se scambierei il Doblete con la Champions? Vincere Liga e Champions è molto importante. Non è facile. Nonostante quello che ci è successo in Champions, la stagione è stata buona». Anche se la 'Pulce' ha ammesso «che avremmo voluto vincere più Champions, specialmente negli ultimi tre anni. L'addio di Zidane alla panchina del Real? Sono rimasto sorpreso. E molto. Non me l'aspettavo. Avrà avuto le sue ragioni», ha proseguito l'argentino. Sul futuro del Barça e sul possibile arrivo di Antoine Griezmann, ha commentato: «Non so se è una priorità. Sono d'accordo sul fatto che per vincere nuovamente la Champions League dobbiamo avere i migliori giocatori. E Griezmann è uno di loro. Se il club può prenderlo, beh, sono felice».

Articoli correlati

Tutto Sport TV

Le nostre Rubriche

Commenti

Dalla home

Vai alla home