Zidane: «Cristiano Ronaldo un leader, ispira i compagni»

© www.imagephotoagency.it

L'ex tecnico del Real a Lopetegui: «A Madrid sei costretto a vincere tutto»

TORINO - "A Madrid sei costretto a vincere tutto". Questo il messaggio che Zinedine Zidane, attraverso una lunga intervista concessa a uefa.com, ha mandato al suo successore alla guida del Real, ovvero Julen Lopetegui. Il tecnico francese ha lasciato la panchina dei blancos dopo tre successi consecutivi in Champions League. "Il trionfo più bello? Tutti e tre i titoli sono stati fantastici e speciali per diversi motivi. Il primo perché era la mia prima vittoria come allenatore; il secondo è stato tanto simbolico quanto intenso, con la svolta a metà gara in finale contro la Juve e con una prestazione eccezionale nella ripresa. Il terzo è stato il completamento dalle tre stagioni come allenatore del Real", ha detto Zidane."Marcelo e Carvajal erano molti importante nel nostro sistema di gioco, poiché avevano le capacità di fare qualcosa di inaspettato e di creare, partendo da dietro, diversi grattacapi ai nostri avversari. Quando la palla finiva sulle fasce c'era sempre la possibilità che qualcosa accadesse. Infatti, spesso siamo riusciti a 'distruggere' le rivali tenendole in pugno e poi sfondando dai lati", ha continuati il tecnico ex Real.

CRISTIANO RONALDO - "Ronaldo? Ramos? Entrambi hanno molta energia e una grande influenza all'interno dello spogliatoio. Sergio Ramos è un leader naturale, e Cristiano Ronaldo è un leader in campo, che ispira i suoi compagni. Si completavano bene l'uno con l'altro", ha poi spiegato Zidane."Cosa ho imparato in questi anni? Quando lavori con giocatori di talento e con esperienza la cosa più importante è tenerli calmi. Questo è quello di cui avevo bisogno io quando ero calciatore, quindi questo è stato l'approccio che ho cercato di adottare", ha concluso il francese. (in collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Live

Commenti

Dalla home

Vai alla home