Eurolega, domani scattano le Final Four di Belgrado

© EPA

CSKA e Fenerbahce le favorite, Zalgiris possibile outsider. Il Real punta sulla fame di vittoria di Doncic

ROMA - Tra poco meno di ventiquattro ore, alla Stark Arena di Belgrado prenderanno ufficialmente il via le Final Four di Eurolega. I primi a scendere in campo, alle 18, saranno i campioni in carica del Fenerbahce Dogus che dovranno difendere il titolo dagli assalti dello Zalgiris Kaunas di Sarunas Jasikievicius, vera e propria sorpresa di questa Final Four a cui è arrivato eliminando ai playoff l'Olympiacos. Dal canto loro però i campioni d'Europa fanno affidamento su un gruppo collaudato, di cui fanno parte anche il capitano della Nazionale Gigi Datome e l'ex Avellino Nunnally, a cui sono state aggiunte pedine di valore assoluto come l'azzurro Nicolò Melli e l'ex Pistoia Brad Wanamaker. Un'altra arma in più della corazzata turca, è coach Obradovic, alla ricerca del decimo sigillo continentale e in grado di far rendere al massimo le sue squadre quando più conta. Sarà comunque un compito non facile per il Fenerbahce mettere la museruola a giocatori come Pangos, Milaknis e Jankunas che hanno contribuito a rendere frizzante e molto gradevole il gioco dello Zalgiris che assieme al Fenerbahce è la miglior squadra della competizione nel tiro dall'arco.  

CSKA-REAL MADRID - Alle 21, invece, scenderanno in campo il Real Madrid e il CSKA Mosca. Nelle file dei Blancos, che hanno da poco riabbracciato Sergio Llull, il giocatore più atteso è senza alcun dubbio Luka Doncic che vuole salutare la pallacanestro europea (ormai certo il suo approdo in NBA) alzando la coppa dopo aver già conquistato il titolo di "giocatore emergente". L'armata russa, che ha chiuso la regular sesaon in testa con 24 successi su 30 partite, non ha alcuna intenzione di lasciare il passo agli avversari e punta tutto su un gruppo di primissima fascia guidato da due stelle come Nando De Colo (17 punti di media) e l'ex madridista Sergio Rodriguez. Tra i rossoblu dovrebbe poi fare ritorno dopo un infortunio anche Kyle Hines, miglior difensore della stagione e pedina preziosissima dello scacchiere di Itoudis. Difficile fare un pronostico su chi possa spuntarla anche se, si può facilmente dire che sarà una semifinale in cui a fare la differenza saranno i dettagli. 

Articoli correlati

Tutto Sport TV

Le nostre Rubriche

Live

Commenti

Dalla home

Vai alla home