Molinari c'è: «Io sono lassù con i migliori e attacherò»

© LAPRESSE

Il campione torinese ha firmato un ottimo 66 (-5). Alla pari con lui anche Matteo Manassero che può sfruttare la conoscenza del campo

Subito tra i protagonisti dell’Open d’Italia n° 75, Francesco Molinari e Matteo Manassero. Il primo, quasi come se il campo di Wentworth, che lo ha visto vincere alcuni giorni fa si fosse spostato al Gardagolf Country Club, sede 2018 della gara italiana per antonomasia, è ripartito con le stesse cadenze, confermando di essere ormai uno dei più forti specialisti al mondo. Dodocesimo posto per lui (con altri 10 giocatori) a 3 colpi dai leader, i britannici Robert Rock e Laurie Canter, in compagnia del sudafricano che hanno chiuso a –8 con 63 e oggi sono chiamati a confermarsi. Manassero ha ribadito i progressi dell’ultimo periodo (vedi il 27° posto proprio a Wentworth con due giri da fuoriclasse) e sfruttato bene la perfetta conoscenza del campo in cui è cresciuto. Uguale score di Molinari e speranza di proseguire sugli stessi ritmi. Un primo giro chiuso da Molinari a -5, con il suo “bogey free” che prosegue: «Una bella sensazione, ho giocato abbastanza bene, regolare soprattutto nelle prime buche. Nelle seconde - ha detto a giro appena concluso - forse potevo fare un po’ meglio ma nel complesso direi un ottimo inizio. Con i green così morbidi si può attaccare un po’ dappertutto. Ci sono delle buche più lunghe, vedi la 18, la 2 e i par 3 sulle prime 9, che devono essere affrontate con un po’ più di rispetto. Nel resto del campo si può attaccare senza problemi».

Percorso tecnico e scenari fantastici, con l’anfiteatro finale della buca 18 di gran livello: «Di nuovo bellissimo come era a Monza. Nel primo giro siamo passati abbastanza presto, c’era gente ma non tantissima. Nel secondo sarà diverso, con più presenze». Soddisfazione anche per Matteo Manassero: «Ho fatto un buon giro. Il golf italiano merita questo spettacolo. Devo ancora adattarmi al percorso in parte variato rispetto a quello classico ma ritengo che con -20, forse anche meno, si possa vincere questo Open. Le condizioni permettono di essere aggressivi e cercherò di fare sempre più birdie per arrivare in buona posizione al week end».

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Articoli correlati

Tutto Sport TV

Le nostre Rubriche

Live

Commenti

Dalla home

Vai alla home