Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

WoW – Wheels on Waves spiega le vele dell'accessibilità

Vai alla versione integrale
Lo Spirito di Stella, il catamarano senza barriere architettoniche, si prepara a salpare da Lignano Sabbiadoro domani e per sei mesi solcherà il Mediterraneo all'insegna dello #UniversalDesign

«Andrea non vuole fermarsi alle sue imprese, vuole che anche altre persone con disabilità possano salire a bordo del suo catamarano e provare la libertà di solcare il mare», ci racconta così Roberta Amadeo, campionessa italiana di Handbike ed ex Presidente AISM, l'esperienza che si accinge a intraprendere.

Roberta, per alcune tappe, salirà a bordo dello Spirito di Stella, il catamarano privo di barriere architettoniche di Andrea Stella, che leverà le ancore domani, sabato 28 aprile, dal porto di Lignano Sabbiadoro (UD) per l'edizione 2018 di WoW. Un'impresa che nel 2017 ha visto 21 equipaggi composti da membri di tutto il mondo percorrere 8500 miglia in 200 giorni di navigazione da New York a Venezia, e che in questa nuova edizione si pone l'obiettivo di toccare 14 città italiane al grido di “Tutti a bordo!” arrivando il 14 ottobre a Trieste in coincidenza con la 50esima edizione della Barcolana.

La mission di WoW 2018 è quella di spiegare, (in)formare e divulgare i 7 princìpi dello #UniversalDesign – equità, flessibilità, semplicità, percettibilità, tolleranza per l'errore, contenimento dello sforzo fisico, misure e spazi sufficienti – associandoli alla Convenzione delle Nazioni Unite dei Diritti delle Persone con Disabilità. Il termine indica una metodologia di progettazione ideale per prodotti ed ambienti artificiali, tali che siano piacevoli e fruibili da tutti, indipendentemente dalla loro età, capacità e/o condizione sociale.

Novità dell'edizione 2018 di WoW sono gli Open Days, ovvero dare la possibilità a tutti (prenotandosi con l'apposito form sul sito ufficiale www.wheelsonwaves.com) di salire a bordo del catamarano e di affiancare il capitano Stefano Locci e il sailor Matteo Baldi durante le manovre veliche, divenendo così parte attiva del progetto.

Per ogni tratta di navigazione, inoltre, 4 candidati faranno parte dell'equipaggio assieme al personale di bordo, per una full immersion di più giorni da autentici velisti, passando poi il testimone ai successivi candidati in un ciclo continuo che garantisce l'universalità del progetto

Chi non potrà assistere alla partenza di domani, potrà sintonizzarsi sul sito www.wheelsonwaves.com), sul canale Youtube o  sui social network per seguire l'incredibile viaggio de Lo Spirito di Stella ed esserne parte, anche solo virtualmente.

Vai su WWW.SMUOVITI.AISM.IT