Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Volley: A2 Maschile, Potenza Picena chiude la rosa con Stefano Trillini

Vai alla versione integrale
Il centrale di scuola Lube, classe '99, alto 195, è stato scelto dal tecnico Rosichini che ha avuto modo di apprezzarne le doti nelle giovanili di Civitanova

POTENZA PICENA (MACERATA)-Una scommessa già vinta quella che ha fatto Potenza Picena su Stefano Trillini, centrale campione d’Italia Under 20 Stefano Trillini, nativo di San Severino Marche, gigante classe 99’ di scuola Lube, alto 195 cm. Il giovane scelto per chiudere il roster della squadra è certamente un elemento su cui puntare per il futuro ma anche per il presente.

L’ultimo gioiellino approdato alla corte di Gianni Rosichini è un atleta che il tecnico del Volley Potentino conosce bene perché lo ha allenato nelle giovanili della Lube per anni apprezzandone i progressi sfociati nella conquista di un oro Under 17 (2015/16), un oro Under 18 (2016/2017) e un oro Under 20 poche settimane fa ad Agropoli. Nell’ultima Junior League Under 19 giocata all’Eurosuole Forum Trillini e compagni si sono “accontentati” di un argento dopo lo stop al fotofinish con la Materdomini.

Quello per la pallavolo è un amore che ha travolto il centrale fin dalle scuole elementari con immediato ingresso nel vivaio della Paoloni Appignano e successivo salto nella Lube in terza media. Acceso tifoso alle gare di motocross, quando si tratta di Potenza Picena Trillini non vuol invece sentir parlare di saliscendi, ma sogna una stagione lineare in cui dare il proprio contributo a un team pieno zeppo di giovani talenti con cui vanta trascorsi da compagni e da rivali nei tornei giovanili.

LE PAROLE DI STEFANO TRILLINI-

« Sono felice per la chance. Rosichini ha creduto in me. Voglio dimostrare che ha fatto la scelta giusta. E’ una fortuna affrontare la categoria al fianco di compagni con cui ho condiviso esperienze importanti a livello giovanile. Voglio crescere grazie ai consigli dei veterani e cercare di farmi largo con impegno e determinazione. Ai tifosi dico che darò il massimo per essere all’altezza e che il mio piatto forte è l’attacco. Spero di farli esultare. Sarà un anno impegnativo e stimolante perché inizierò anche la facoltà universitaria di Ingegneria Meccanica. Cercherò di farmi valere su entrambi ‘i campi’ ».