Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Mattarella a Malagò: «Orgoglioso di voi»

Vai alla versione integrale
© ANSA
Il Presidente della Repubblica chiama il numero uno del Coni: «Vi sto seguendo, vi aspetto al Quirinale. State facendo una grande Olimpiade, grazie a nome dell'Italia»

PYEONGCHANG - Il presidente del Coni aveva indicato la doppia cifra di medaglie come obiettivo della rappresentativa italiana in questa edizione delle Olimpiadi Invernali di PyeongChang e la decima medaglia è arrivata, grazie ad Arianna Fontana, portabandiera e azzurra simbolo della spedizione azzurra in Corea del Sud. Un risultato che non ha lasciato indifferente neanche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha telefonato a Giovanni Malagò per complimentarsi dei risultati della rappresentativa italiana. 

IL MESSAGGIO - «Vi sto seguendo, vi aspetto al Quirinale» ha esclamato Mattarella a Malagò, presidente del Coni, che ha risposto con un chiaro «Obiettivo raggiunto». Un dialogo che è continuato con il Presidente della Repubblica orgoglioso: «State facendo una grande Olimpiade, grazie anche a nome degli italiani. Sto seguendo le gare, siete l'orgoglio dell'Italia». Alla telefonata era presente anche Sofia Goggia che ha risposto così a Mattarella: «Presidente, ogni tanto qualcuna l'azzecco anche io. Grazie per l'invito al Quirinale, sarò ancora un po' impegnata in Coppa del mondo di sci, ma sarò a sua disposizione».

LA SODDISFAZIONE - La spedizione azzurra ha raggiunto l'obiettivo prefissato dal Coni per la grande soddisfazione di tutti, dunque, Presidente della Repubblica compreso. Dieci medaglie. Tre ori grazie alla Fontana nello short track, Moioli nello snowboard e la Goggia nello sci alpino. Due argenti che portano la firma di Pellegrino sia nello sci fondo sia nella staffetta donne short track. Cinque bronzi grazie a Brignone nello sci alpino, Windisch nel biathlon e nella staffetta mista biathlon, Tumolero nel pattinaggio velocità ed Arianna Fontana nello short track. Un bottino che inorgoglisce.