Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

MotoGp Suzuki: nel 2019 arriva Joan Mir, Iannone in partenza

Vai alla versione integrale
© Getty Images
Il giovane maiorchino della Moto2 farà coppia con Alex Rins. Andrea è ai saluti: il suo approdo in Aprilia è ormai quasi certo

TORINO – Suzuki cambia e pesca dalla Moto2. Ormai è quasi certo, a partire dal 2019 la scuderia giapponese correrà con due piloti giovanissimi: Alex Rins, 22 anni, fresco di rinnovo, e Joan Mir, spagnolo di soli vent’anni che oggi gareggia nella seconda categoria con la EG 0,0 Marc VDS, ed è stato campione del mondo di Moto3 nel 2017. Per lui sarebbe pronto un biennale. D’altronde Suzuki non è nuova a queste iniziative, come dimostrano, in passato, i contratti siglati con Aleix Espargarò e Maverick Vinales. L’ingaggio di Mir si è praticamente concluso quando è scaduta la prelazione che la Honda aveva sul giovane pilota spagnolo, senza che arrivasse la controproposta all'offerta Suzuki.

DESTINI INCROCIATI – Niente Lorenzo, dunque, nonostante le voci di un interessamento per l’attuale pilota Ducati, scaricato ieri dalle parole dell’ad Domenicali. E Iannone? Quello che oggi è il primo pilota Suzuki al 99% darà l’addio alla casa giapponese, probabilmente per approdare all’Aprilia. Ci vorrà ancora qualche settimana, però, prima di definire il futuro del pilota italiano.

CALENDARIO

CLASSIFICA

Informativa
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. X