Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

F1, Brawn: «Futuro elettrico? Non lo escludo»

Vai alla versione integrale
© LAPRESSE
Motore "verde" nel grande circus? Per il direttore sportivo della Formula 1 l'ipotesi non va scartata

TORINO - Non è affatto utopico pensare a una Formula 1 completamente elettrica, sebbene lo scenario vada eventualmente considerato per il futuro prossimo. Questo, in estrema sintesi, il concetto degno di nota espresso dal direttore sportivo della F1, Ross Brawn, nel corso di una intervista rilanciata da f1i.com, in cui l'ex ferrarista resta più che possibilista di fronte a uno scenario futuro che apra alle auto elettriche. «Nulla è da escludere - afferma l'ingegnere britannico - e sono convinto del fatto che la F1 si evolverà in modo da garantire il giusto equilibrio tra sport, rilevanza e coinvolgimento con i tifosi. Qualora occorresse, tra cinque o dieci anni, considerare un diverso tipo di propulsore in F1, lo faremo e nulla impedisce che vi possano essere auto elettriche. L'esempio della Formula E è positivo anche se, a mio avviso, ancora manca di vivacità e maturità. Le corse sono ancora poco interessanti, le macchine non particolarmente veloci e i piloti poco carismatici».

L'APICE DEL MOTORSPORT Apertura, quindi, con un obiettivo chiaro: quello di confermare il circus della F1 quale categoria di riferimento del motorsport: «La F1 rappresenta ancora l’apice del motorsport. Dovesse essere necessario adeguarla a un motore "verde" lo faremo cercando di rendere il campionato sempre più attraente e interessante».

HORNER BOCCIA ALONSO

CALENDARIO