Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Il Werder Brema entra negli eSports

Vai alla versione integrale
Martedì tramite il proprio sito ufficiale, il Werder Brema, squadra militante nella Bundesliga tedesca, ha annunciato il proprio ingresso nel mondo degli eSports. Il team si concentrerà principalmente sulla serie FIFA.

La squadra biancoverde avrà come sponsor principali le aziende Wiesenhof e Bruzzzler. Inoltre, l’agenzia STARK eSports collaborerà con il Werder Brema nella gestione del proprio team e dei propri social media. Mercoledì è stato annunciato il primo giocatore, ovvero MoAubameyang, che debutterà con la maglia biancoverde alla fase finale della FIFA eWorld Cup, che si disputerà dal 2 al 4 Agosto a Londra.

Il nuovo arrivato ha dichiarato: "Non vedo l'ora che arrivi la nuova sfida. Dal primo incontro ho sentito che l'associazione prende molto sul serio l'argomento eSports e qui può sorgere qualcosa.Il progetto del Werder mi ha assolutamente convinto. Qui si deve vivere una connessione particolarmente autentica tra console e vero calcio. Ecco dove volevo essere sin dall'inizio." E inoltre: "Il fatto che rappresenti l'SV Werder proprio all'inizio della Coppa del mondo è per me un grande onore", ha detto il 21enne.

Il dott. Ingo Stryck, direttore marketing di Wiesenhof ha dichiarato: "Riteniamo che il coinvolgimento di SV Werder negli eSport sia significativo. SV Werder ha dimostrato di essere costantemente coinvolgente e innovativa nel mondo digitale. Non abbiamo dovuto deliberare a lungo prima di decidere di fare il salto con loro. I giocatori hanno anche bisogno di proteine ??di alta qualità e quindi abbiamo molte di queste opzioni da offrire. I professionisti dell'eSport fanno molto affidamento sulla forma fisica e mentale per raggiungere il loro successo."

Klaus Filbry, amministratore delegato del Werder Brema, ha affermato: "Negli ultimi mesi, il movimento eSports è aumentato ancora di più con successo. Abbiamo discusso a lungo l'idea e ora siamo convinti che sia il momento giusto per interagire con il mercato degli eSports e assimilare una nuova generazione di fan adattandoci alle loro tendenze e ai loro valori. Questa iniziativa è una buona opportunità per mostrare che, sebbene la tradizione sia un marchio di garanzia di SV Werder, non ne siamo vincolati né limitati. Abbiamo scelto la FIFA perché consente un crossover tra il mondo reale e quello virtuale del calcio. A nostro avviso, è un passo molto ragionevole”.

Chiude Dominik Kupilas, gestore del progetto eSports, che ha commentato: “Con l'iniziativa, vogliamo rafforzare la nostra lunga tradizione di capitale digitale lungimirante”.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi