Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

NBA 2K League: il recap della Week 11

Vai alla versione integrale
La penultima giornata di campionato si apre con un colpo di scena: a causa di ritardi nei voli diretti a New York tre partite sono cancellate e rimandate per il gran finale, tra sette giorni. La classifica, di conseguenza, è ancora più incerta: soltanto quattro squadre sono sicure della qualificazione ai playoff, mentre per gli ultimi quattro posti disponibili tutto è ancora in gioco.

Cavs Legionc GC 61 – Celtics Crossover Gaming 74. Nella prima partita del venerdì i Celtics ottengono un successo di grandissimo valore contro una diretta concorrente per la corsa ai playoff. Per gli uomini in verde fondamentale è stata la difesa, capace di limitare la stella Hood a 8 punti, mentre dall’altro lato del campo Fab produce una delle sue migliori prestazioni offensive (24 punti), ben spalleggiato dai 18 di Mel East. I Cavs conservano il vantaggio in classifica grazie alla differenza canestri favorevole ma sentono il fiato sul collo degli inseguitori: quattro squadre sono appaiate sullo stesso score e gli scontri della prossima settimana saranno decisivi.

Knicks Gaming 94 – Jazz Gaming 87. La week 11 segna il definitivo crollo dei Jazz, ormai incapaci di vincere, con una difesa che concede la bellezza di 94 punti a dei Knicks ormai privi di obiettivi – si sono già qualificati ai playoff, lo ricordiamo, vincendo il torneo The Ticket, ma approfittano di queste ultime partite per entrare in forma playoff. Adam è sempre più il leader del gruppo nella posizione di playmaker, 31 punti e 21 assist per lui, ma solo 3/12 nel tiro da tre punti.

Blazer5 Gaming 66 – Wizards District Gaming 74. Seconda sconfitta stagionale per i Blazer, ma non c’è da preoccuparsi perché sono ormai sicuri della prima posizione assoluta nella griglia dei playoff. L’attacco si prende una giornata di riposo e i Wizards colgono al volo l’opportunità mettendo in scena il solito one man show di Boo Painter: 57 punti con 33 tiri. Al momento i Wizards occupano l’ultima posizione utile per qualificarsi ai playoff: qualsiasi distrazione è bandita, con Celtics e Raptors che aspettano alla finestra.

76ers GC 82 – Pistons GT 58. Una vittoria di carattere da parte dei 76ers che strappano a loro volta il biglietto per i playoff con una giornata d’anticipo. Il loro gioco ha ritrovato la qualità di inizio stagione e il netto successo sui Pistons, con cui dividono il secondo posto in classifica, è un’ottima iniezione di fiducia. La partita potrebbe essere una preview della semifinale, ma si risolve già nel secondo quarto con un parziale di 22 a 8 per i 76ers. Radiant tira male, 9/23, ma la difesa è eccellente e ZDS converte cinque preziosissimi canestri da tre punti.

Bucks Gaming 72 – Warriors Gaming Squad 63. Bucks e Warriors giocano per la gloria, avendo ormai abbandonato I sogni di qualificazione ai playoff. La partita è poco entusiasmante, si viaggia a basso ritmo, con le squadre che provano nuove soluzioni tattiche e i giocatori che testano diverse posizioni in campo. Non è mai troppo tardi per mettersi in mostra, tuttavia: in vista della prossima stagione le squadre potranno garantire un contratto a due giocatori “in uscita”, Big Meek lo sa bene e con 21 punti trascina i Bucks al successo.

Pistons GT 66 – Magic Gaming 65. La partita più bella della settimana, nonché la più pesante per la classifica, si risolve nell’ultimo minuto. Magic e Pistons si scambiano canestri finché la squadra di Detroit non cancella l’ultimo tiro degli avversari con una stoppata: Nacho, in verità, aveva rinunciato a un tiro più comodo passando il pallone nell’area pitturata. Anche i Pistons guadagnano ufficialmente l’accesso ai playoff, seguendo a ruota i 76ers sulle spalle di un solidissimo Ramo (21+15), mentre i Magic incappano in una battuta d’arresto che conclude la loro striscia di vittorie. KontruL e soci non hanno motivo di disperare: mantengono la quinta posizione in classifica e vantano una partita da recuperare rispetto alle dirette concorrenti.

Raptors Uprising GC 72 – Grizz Gaming 69. I Grizz di AuthenticAfrican (“solo” 33 punti dopo gli 84 di sabato scorso) abbandonano la lotta per i playoff, a estrometterli sono i caldissimi Raptors che proseguono nella rimonta. Nelle ultime giornate la squadra di Toronto ha davvero cambiato marcia grazie alla leadership di Kenny e a un buon gioco corale: stavolta è KingQuai a farsi trovare pronto, con un tabellino che recita 29 punti. I Raptors si affacciano all’ultima giornata con 7 vittorie e 6 sconfitte, lo stesso score di Cavs, Wizards e Celtics, ma sono in svantaggio per quanto riguarda la differenza canestri. Vincere è imperativo, dunque, con la speranza che qualcuno al piano di sopra compia un passo falso: i Magic tuttavia hanno una partita da recuperare e gli Heat Check, titolari della quarta piazza, addirittura due.

IL QUADRO PLAYOFF. In nove si giocano i playoff:

  1. Blazer5 Gaming 11W 2L
  2. 76ers GC 9W 4L
  3. Pistons GT Gaming 9W 4L
  4. Heat Check Gaming 7W 4L
  5. Magic Gaming 7W 5L
  6. Cavs Legion GC 7W 6L
  7. Wizards District Gaming 7W 6L
  8. Celtics Crossover Gaming 7W 6L
  9. Raptors Uprising GC 7W 6L

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi