Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

NBA 2K LEAGUE: il recap della Week 4

Vai alla versione integrale
La lega satellite della NBA festeggia il primo mese di campionato:si delineano le strategie vincenti e i giocatori capaci di interpretarle al meglio.

La lega satellite della NBA festeggia il primo mese di campionato; fatti i primi conti con la novità assoluta, insieme alle squadre da battere si delineano le strategie vincenti e i giocatori capaci di interpretarle al meglio. Altre dieci, intensissime partite tra venerdì e sabato con un paio di scontri al vertice.

Heat Check Gaming 65 - Pacers Gaming 52

Niente da fare per i Pacers, che proprio non vogliono saperne di ingranare in attacco nonostante lo spostamento sotto canestro del loro giocatore più pericoloso, WoLF. Stavolta anche la difesa fa cilecca, perché gli Heat scappano via già dal primo quarto, con un parziale di 17 a 7, e non si guardano più indietro. Quando il risultato è in cassaforte il playmaker Majes7ic sa esaltarsi e segna 18 punti; stesso score sotto canestro per 24k Dropoff, e gli Heat iniziano a fare rumore in classifica.

Warriors Gaming Squad 68 - Celtics Crossover Gaming 65

I Warriors si sbloccano e portano a casa una vittoria preziosissima. Shawn Win ancora non convince, ma i compagni salgono di livello: Vert segna 24 punti e LYKaPRO ne aggiunge 15 con 14 assist. Per i Celtics, dopo un inizio col botto, emergono i primi dubbi. Il copione della partita è il solito, con la rimonta tentata nel finale che stavolta non va a buon fine – merito anche della lucidità dei Warriors nell'ultimo periodo. OFab dirige le operazioni da par suo, 21 assist, ma fatica a fare canestro; nel tiro da tre, poi, i Celtics sono tra le squadre peggiori della lega.

Jazz Gaming 59 - Mavs Gaming 62

Main event della serata di venerdì che non delude le aspettative. Le luci dei riflettori sono tutte sui due playmaker, Dimez e Yeah I Compete, rispettivamente prima e terza scelta assoluta del draft, ma i due si annullano a vicenda e danno ai compagni licenza di tirare. Sono i comprimari a fare la differenza, con la sorpresa BallLikeSeem, un cecchino puro nello spot di shooting guard, che realizza 25 punti per i Mavs approfittando delle scarse attenzioni che gli dedica la difesa Jazz. Sotto canestro MrSlaughter (26+15) vince il duello col tostissimo Dayfri, ma non basta: nel finale Dimez chiude i conti e lancia i Mavs verso i piani alti della classifica.

Pistons GT 52 - Wizards Gaming District 77

Tutto ci aspettavamo dallo scontro tra i Pistons, una delle squadre più solide della lega, e i Wizards, autentiche mine vaganti, tranne che un massacro con 25 punti di scarto. I WGD si confermano in grado di battere chiunque, se in giornata di grazia. L'attacco è bilanciato, lo guida Boo Painter con 20 punti, e molto preciso nel tiro dall'arco (8/15) con l'innesto del centro tiratore Great Gilly; la difesa intanto annulla i talenti di I'mSoFarAhead e Iinsanitty. Ai Pistons non basta un Let's Get It Ramo da 23 punti. Rimandati.

Kings Guard Gaming 71 - Knicks Gaming 60

Altra vittoria convincente per i Kings Guard, tra le squadre più quotate della vigilia. Timely Cook guida la carica con 15 punti e 13 assist, poi nel post-partita si fa sentire: al draft è stato snobbato, sostiene, meritava di essere scelto molte posizioni più in alto. Per i Knicks invece la situazione è grigia: si naviga a vista, alla ricerca di un punto di riferimento emotivo e tecnico. Per ora, le prove sul campo non hanno offerto spunti significativi.

Grizz Gaming 68 - Magic Gaming 73

Continua la striscia positiva dei Magic, filotto da tre vittorie. KingCamRoyalty e UCMANNY sono una coppia da tenere d'occhio, passata in secondo piano all'esordio in confronto a duetti più esplosivi, ma oggi anche le telecamere di 2K TV gli dedicano un'intervista speciale. Tra i Grizz c'è il vuoto intorno ad AuthenticAfrican (32 punti), mentre la scelta del primo giro WinnerStayzOn finisce addirittura spedito in panchina.

Knicks Gaming 73 - Raptors Uprising GC 55

La NBA 2K League è un oggetto imprevedibile. Sette giorni fa cantavamo le lodi dei Raptors, capaci di dominare gli imbattuti 76ers, e ancora più di recente criticavamo la condotta anemica dei Knicks. 24 minuti di gioco e scenario ribaltato, coi Knicks che si aggiudicano il successo su tutti i fronti, con Idrisdagoat (27+8, spostato ad ala grande per l'occasione) e Goofy che mostrano una reazione d'orgoglio – a fine partita si dichiarano, un po' ambiziosamente, il migliore duo di lunghi della lega. Ai Raptors serve a poco la prima grande prestazione di Detoxys, 20 punti con 7/8 al tiro, perché il resto del quintetto si prende una serata di riposo.

76ers GC 77 - Kings Guard Gaming 55

Perdere la testa della classifica non ha turbato più di tanto i 76ers, che per tutta risposta strapazzano una delle squadre più in forma del campionato. I Kings Guard, chiamati al doppio impegno giornaliero e reduci da una bella vittoria, non entrano mai in partita e il play avversario, Radiant, primissimo candidato al premio di MVP, domina lo scontro diretto con Timely Cook. I 76ers riabbracciano i loro marchi di fabbrica: tanti passaggi, attacco democratico e guardie mortifere al tiro da tre (7/13).

Cavs Legion GC 66 - Bucks Gaming 72

Si ferma anche la striscia vincente dei Cavs, e stavolta sono i Bucks a interpretare il ruolo del guastafeste, dopo aver stravolto il quintetto per l'ennesima volta. C'è bisogno di un overtime e di 30 punti di uno scatenato King Peroxyde (scelto soltanto al quinto giro), ai comandi di una small forward col gusto per il passaggio e per il tiro da tre, per superare la resistenza di Sick 793 e soci, ancora privi – ma senza rimpianti – del realizzatore Hood.

Raptors Uprising GC 66 - Blazer5 Gaming 69

I Raptors si sono rovinati l'appetito con la lezione impartitagli dai Knicks pochi minuti prima, ma ci mettono l'orgoglio per infastidire i Blazer5, capiclassifica indiscussi. Detoxys si ripete con 22 punti: che abbia finalmente trovato il ritmo giusto e l'intesa coi compagni? Yusuf Scarbz lavora da sua degna spalla, un innesto interessante dopo l'esclusione dal quintetto nelle scorse settimane. Ma quando parliamo dei Blazer5, parliamo di uno schiacciasassi tutto a trazione anteriore, con Dat Boy Shotz e OneWildWalnut che sono due macchine sotto canestro. Il finale è al cardiopalma. GRANTMONSTER segna dall'arco sulla sirena, ma ha un piede sulla linea e il tiro vale due punti. I Blazer pareggiano e si va al supplementare, dove una rubata di Mama I'm Dat Man consegna il pallone a Walnut per chiudere i conti.

Tra sette giorni sarà il momento del Mid Season Tournament, denominato The Turn, con le squadre disposte in una griglia in stile playoff sulla base della classifica attuale. I Blazer5, manco a dirlo, saranno la testa di serie numero 1 mentre i due fanalini di coda, Raptors e Pacers, dovranno sudarsi l'ingresso nel tabellone con lo spareggio.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi