Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Mazzarri: «Zaza candidato a entrare»

Vai alla versione integrale
© Marco Canoniero
L'allenatore del Torino in conferenza stampa: «È venuto per giocare e non ha ancora disputato un minuto: è chiaro che stia scalpitando»

TORINO - Dopo due partite complesse contro Roma e Inter che sono iniziate male, ma nelle quali il Toro ha saputo reagire, arriva la gara in cui centrare i tre punti. Domani sera è di scena una Spal resa forte da Semplici e con la pancia piena in virtù dei due successi ottenuti, ma con valori tecnici inferiori a quelli granata. «E’ così - riconosce Mazzarri - Come Roma e Inter ci sono tecnicamente superiori, così noi abbiamo qualcosa più della Spal. Dovremo invertire il discorso, questa volta, ma come nella ripresa di entrambe le sfide ci dovremo mettere fame agonistica e voglia di ottenere il risultato». Dal Toro sono appena partiti Niang e Ljajic: «Saluto gli ultimi che sono andati via e li ringrazio per quanto ci hanno dato. Ljajic contro l’Inter è entrato e ha fatto bene, avesse scelto di accettare le mie scelte, magari andando qualche volta in panchina sarebbe rimasto con noi, invece ha preferito un’altra soluzione. A lui, come ad ogni altro calciatore con il quale il rapporto è franco ho voluto bene». Tra i nuovi, Mazzarri spende un elogio per Ola Aina: «Mi ha sorpreso, ha grande personalità. Pensavo ci volesse un po’ più di tempo, invece è un calciatore già pronto da buttare nella mischia. Zaza? E’ arrivato per giocare sempre o quasi, è chiaro che stia scalpitando. Sì, contro la Spal è candidato a esordire, per quanto come sempre dipenderà molto da eventuali cambi obbligati che dovrò fare».