Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Pagelle Toro: Ola Aina sembra Hulk!

Vai alla versione integrale
© Inter via Getty Images
Rincon non convince da play, meglio mezzala. Sirigu da urlo su Perisic

TORINO - Ecco le pagelle del Torino dopo il pareggio di San Siro contro l'Inter.

Il tuo browser non supporta questo video

SIRIGU 7
Para su Politano (tuffo di testa al 15’) e vede infilarsi in rete due palloni non intercettabili. Al 39’ st mura Icardi, al 47’ st compie una parata pazzesca su Perisic.

IZZO 6
Non riesce a chiudere su Perisic, ma il croato colpisce dopo essersi staccato dalla zona occupata da De Silvestri. Successivamente è il migliore, tra i centrali granata.

N’KOULOU 5
Tra le peggiori partite da quando è arrivato a Torino: non contrae Icardi nell’1-0 e lascia saltare De Vrij sul raddoppio. Almeno torna a essere tosto nel finale di gara.

MORETTI 5.5
A un certo punto sembra quasi perdere la testa, poi in parte si rianima.

 

DE SILVESTRI 6
Non legge il movimento di Perisic sulla pur comoda traiettoria del cross di Icardi che porta all’1- 0: errore grave, però nella ripresa ha fiato per rilanciare l’azione

SORIANO 6
L’ultimo arrivato in casa Toro - assieme a Zaza - non può avere i tempiideali del passaggio, però si sbatte e si propone per ricevere palla. Ljajic (16’ st) 6.5 Impegna Handanovic con una botta da dentro l’area (33’ st).

MEITE’ 7
Per lunghi tratti della gara è semmai generoso, poi sale in cattedra con la rete del 2-2: acquisto azzeccato, per quanto visto fin qui.

RINCON 6.5
Piace più da mezzala che non da play con il compito di far circolare palla.

ANSALDI 6
Un paio di discese lungo l’out sinistro prima di infortunarsi in un contrasto con Vrsaljko al ginocchio destro. Ola Aina (22’ pt) 7 Conferma di essere un’alternativa di ottimo livello, evidenziando qualità e uno strapotere fisico.

 

IAGO FALQUE 7
Uno slalom che fa sospirare San Siro e una punizione di poco a lato: questa la sua gara, nel primotempo. Dopo l’intervallo rientra in campo con altro piglio, come dimostra ad esempio lo splendido lancio per il 2-1 di Belotti. Lukic (43’ st) ng.

BELOTTI 7
Non la struscia mai finché, all’11’ della ripresa, non brucia D’Ambrosio e approfittando dell’uscita folle di Handanovic accorcia le distanze. A un passo dalla doppietta con un colpo di testa appena a lato (34’ st).

ALL. MAZZARRI 7
Ha demeriti nell’approccio sballato del Toro, ma ampi meriti nel proporre una squadra di grande personalità, dopo i 45’.