Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Serie A Sassuolo, Boateng: «Quando lascerò il calcio vorrei fare l'attore»

Vai alla versione integrale
© LAPRESSE
«Mi piacerebbe un ruolo alla Denzel Washington» 

SASSUOLO - Cosa farà Kevin-Prince Boateng quando appenderà al chiodo le scarpe da calcio? Il ghanese, tornato in Italia al Sassuolo dopo la prima esperienza con il Milan. Boateng è a tutti gli effetti un calciatore, ma pensa già a cosa fare quando dirà basta con il calcio. Tra i suoi interessi extra campo, insieme al cinema,  c'è il sogno di una carriera da attore: "un ruolo alla Denzel Washington, magari", lo confessa in una intervista alla Bild. Il cinema per ora può aspettare, perchè non conciliabile con quella che ora è la sua carriera da calciatore. C'è da dire che quando era in Germania, infatti, gli era stato offerto un ruolo in una serie tv, "4 Blocks": "volevo farlo a tutti costi, ma le riprese erano sempre di lunedì e martedì, io non potevo partecipare perchè erano sempre giorni d'allenamento. Magari avrò un'altra occasione". Altra grande passione del ghanese è la musica, che può rappresentare un buon piano B per il futuro. Lo scorso agosto, infatti, ha pubblicato il suo primo singolo rap. Con il nome di Prin$$ Boateng, "King" è stato il suo primo lavoro musicale: "ho ricevuto 3/4 chiamate da case discografiche che volevano altre canzoni. Io ho risposto che non ho tempo, sono ancora un calciatore". Altro tema caro al calciatore è quello del razzismo. A proposito della decisione di Mesut Ozil sull'addio alla nazionale tedesca, presunta vittima di discriminazione: "non me l'aspettavo. Penso sia stata una reazione allo stress, parlo per esperienza, so cosa significa quando chiunque se la prende con te, quando vieni criticato ingiustamente e anche la tua famiglia viene colpita". 

Ha collaborato Italpress.