Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Juve, effetto Ronaldo: capitalizzazione oltre il miliardo 

Vai alla versione integrale
Marco Canoniero" width="978" height="543" layout="responsive"> ©  Marco Canoniero
Il titolo bianconero ha sfondato il muro dell’euro ieri a Piazza Affari

TORINO - Ha sfondato il muro dell’euro il titolo Juventus ieri a Piazza Affari, ennesimo benefico effetto di CR7 sui conti del club bianconero. La performance borsistica ha ricevuto una grande spinta con l’arrivo di Cristiano Ronaldo visto che un’azione del club di Andrea Agnelli ad aprile valeva non più di 60 centesimi e adesso ha chiuso la giornata di contrattazioni a quota 1,024 euro (+4,49%), vale a dire ai massimi storici, con numeri da record. Per ritrovare questi numeri, infatti, occorre andare indietro di sedici anni: è dal 31 maggio 2002 che la Juventus non chiudeva una giornata in Borsa sopra l’euro. La crescita del titolo bianconero è stata costante da giugno in poi, cioè da quando sono iniziate a circolare le prime voci sul possibile acquisto del fuoriclasse portoghese. L’impennata c’è stata però a partire da luglio, quando l’affare era ormai in via di conclusione.

Il tuo browser non supporta questo video

IL BALZO - Dal 1° giugno, il valore delle azioni della Juventus sono salite del 65,43% (da 0,619 a 1,024), mentre dal 1° luglio l’incremento è stato del 55,15% (da 0,660 a 1,024). Non soltanto il valore è aumentato, ma c’è stata parecchia contrattazione: a luglio i volumi hanno superato i 301 milioni di euro a fronte di un giugno in cui il controvalore è stato pari a 19 milioni. Insieme al valore delle azioni, è cresciuto pure il valore della capitalizzazione della società, che ha superato il muro del miliardo, a 1,035 miliardi di euro. «Siamo alla vigilia di un salto qualitativo importante per la Juve e probabilmente ora gli investitori si aspettano numeri e multipli che permettano di chiudere il gap commerciale con le squadre più forti al mondo» l’analisi di Alberto Francese, analista di Banca Imi.

NUOVO SPONSOR OLANDESE - Aumenta anche il numero degli sponsor: dopo la banca cinese, che a inizio agosto è diventata regional partner del club bianconero, la Juventus ha siglato un nuovo accordo commerciale per un triennio con O’sonyq, neonata azienda olandese nel settore delle bevande isotoniche realizzate senza alcun prodotto chimico.

Juventus, ecco la probabile formazione contro la Lazio