Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Tuttosport

LIVE

Champions League, otto candidate al successo. Formazioni a confronto

Vai alla versione integrale
© Getty Images
Non solo la Juventus galvanizzata dall'acquisto di Cristiano Ronaldo. Anche Barcellona, PSG, Bayern, City, Liverpool ed Atletico puntano a spodestare il Real

TORINO - Tre Champions League consecutive, quattro delle ultime cinque: è questo il clamoroso filotto del Real Madrid, da sempre vera e propria macchina da Europa, come dimostrato sin dal principio con i cinque successi nelle prime cinque edizioni. Era un altro calcio, erano altri tempi, e momenti bui sono arrivati anche per le 'merengues', almeno fino all'era 'galactica' delle spese folli sul mercato, che hanno segnato un'importante inversione di tendenza. L'addio di Cristiano Ronaldo, però, sembra aver creato una frattura importante all'interno della squadra, o quantomeno minato molte certezze, tant'è che forse mai come quest'anno nelle pretendenti, Juventus su tutte, è albeggiata la convinzione di poter "far scacco al re". Il quotidiano spagnolo 'Marca' tratteggia pro e contro dell'undici titolare delle otto più serie candidate ad alzare al cielo la Coppa dalle grandi orecchie, il prossimo 1 giugno 2019, al Wanda Metropolitano di Madrid. Scopriamoli.

 

REAL MADRID (4-3-1-2): Courtois; Carvajal, Varane, Ramos, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Isco; Bale, Benzema. All. Lopetegui.

Pro: Competitività, fame ed esperienza nella competizione.

Contro: La partenza di Cristiano Ronaldo.

BARCELLONA (4-4-2): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Dembélé, Rakitic, Busquets, Coutinho; Messi, Suarez. All. Valverde.

Pro: Coutinho, il riscatto per la batosta subita con la Roma, la voglia di rivalsa di Messi dopo il Mondiale fallimentare.

Contro: Messi-dipendenza: quando la Pulce non gira, la squadra ne risente.

 

ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Arias, Godín, Lucas, Filipe; Koke, Rodrigo, Saúl, Lemar; Griezmann, Diego Costa. All. Simeone.

Pro: La finale in casa, gli investimenti estivi, la 'garra' di Simeone.

Contro: Gioco rinunciatario, mancanza di mentalità vincente.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Dybala, Cristiano Ronaldo, Douglas Costa. All. Allegri.

Pro: Il capocannoniere delle ultime cinque edizioni: Cristiano Ronaldo.

Contro: L'ossessione-Champions, la troppa pressione dell'ambiente sulla squadra.

 

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Stones, Laporte, Mendy; Silva, Fernandinho, De Bruyne; Mahrez, Agüero, Sané. All. Guardiola.

Pro: Il calcioavanguardista di Guardiola, la voglia di imporsi al di fuori dell'Inghilterra.

Contro: La mentalità, la difficoltà ad imporre il proprio gioco contro i grandi avversari.

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Arnold, Van Dijk, Lovren, Robertson; Fabinho, Henderson, Keita; Salah, Firmino, Mané. All. Klopp.

Pro: Confermato il blocco finalista lo scorso anno, con l'aggiunta di pedine importanti.

Contro: Difesa ballerina, estrema necessità di un'altra stagione top di Salah e Mané.

 

PARIS SAINT-GERMAIN (4-3-3): Buffon; Dani Alves, Marquinhos, Thiago Silva, Kurzawa; Rabiot, Verratti, Di María; Mbappé, Cavani, Neymar. All. Tuchel.

Pro: Un dream team cui sono stati aggiunti il carisma e l'esperienza di Buffon.

Contro: Una storia che narra di un PSG che fallisce tutti i grandi appuntamenti.

BAYERN MONACO (4-3-3): Neuer; Kimmich, Hummels, Boateng, Alaba; Müller, Javi Martinez, James Rodriguez; Robben, Lewandowski, Ribery. All. Kovac.

Pro: La vecchia guardia, la mentalità e la continuità di risultati.

Contro: I pochi investimenti sul mercato.